Fare Verde difende CFS, Parlamento dica no a riforma scellerata

L’associazione ambientalista Fare Verde ha partecipato stamattina, davanti al Ministero delle politiche agricole, alla protesta organizzata dal personale del Corpo Forestale dello Stato che il Ministro Madia e il Governo Renzi vogliono sciogliere. In rappresentanza del sodalizio ambientalista sono intervenuti il presidente nazionale di Fare Verde, Francesco Greco e il vice presidente nazionale Silvano Olmi, che hanno portato la loro solidarietà alle donne e agli uomini del CFS.

“Questo Governo provoca solo danni – dichiara il presidente nazionale di Fare Verde, Francesco Greco – il Corpo Forestale dello Stato anziché essere sciolto deve essere rafforzato, inglobando il personale delle Polizie Provinciali e creando una Guardia Nazionale in difesa dell’ambiente e della salute pubblica. Lanciamo un appello ai senatori affinché, con un deciso voto contrario, mettano una pietra tombale su una riforma sconclusionata e scellerata.”

Di analogo tenore le dichiarazioni del vice presidente nazionale Silvano Olmi. “Il Governo Renzi non ha le idee chiare – dichiara Olmi – prima voleva far confluire i forestali nella Polizia, oggi si parla di un loro assorbimento nei Carabinieri, domani, chissà, proporranno di inglobarli nella Guardia di Finanza. Intanto – commenta Olmi – camorristi e inquinatori gongolano. Grazie al Governo Renzi avranno un avversario in meno da temere.”

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie