La bici diventa smart grazie ad un pedale innovativo

Non v’è dubbio alcuno che la bicicletta sia un mezzo di trasporto sostenibile, ma come tale può diventare anche smart, come delineato dal progetto Connetted Cycle, proposto sulla piattaforma per il crowfunding Indiegogo, su cui ha avuto un notevole successo che gli ha permesso di raccogliere la somma di 90mila euro con un aumento progressivo per la messa a punto di un pedale intelligente.

L’intuizione è venuta a Christian Kravanja che, con la collaborazione del suo team riunito nella start up con sede a Parigi, non ha fatto altro che inserire una SIM card (invisibile) dentro il pedale di una bicicletta così da poterne monitorare la posizione senza l’impiego di batteria, presa di corrente o caricatori. L’innovativo pedale è in grado di autoalimentarsi perchè si ricarica durante la pedalata tramite l’energia cinetica prodotta dal movimento.

Un pedale dalle funzioni avanzate, presentato al CES (Consumers Eletronics Show), legate alla presenza di questa SIM, che si connette con dispositivi mobili come smartphone, tablet (per tutti i sistemi operativi sia iOS che Android) trasmettendone le coordinate del veicolo a due ruote; esso è dotato, infatti, di GPS, sensori e accelerometri.
Fonte Rinnovabili.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie