Ondata di caldo africano: è il momento del picco

Caldo, caldo e poi ancora caldo e afa. E’ il ritornello col quale siamo abituati a convivere da una settimana e che dovremo ripetere anche per i prossimi giorni. L’ondata di caldo africano insisterà sull’Italia ancora per qualche giorno riservando il picco in queste e nelle prossime ore. Il ministero della Salute ha attivato il numero verde gratuito 1500 per la campagna “Estate sicura 2015”. Il servizio di risposta al cittadino è operativo dalle ore 9 alle ore 18 di ogni giorno, informa una nota del dicastero.

“Operatori di primo e secondo livello garantiscono la copertura di 10 postazioni lungo tutto l’arco della giornata”, indica la nota. Sul sito www.salute.gov.it alla sessione “Estate sicura 2015, che caldo fa” sono inoltre disponibili i consigli generali per la salute durante le ondate di calore, i consigli per i viaggi e i gruppi di popolazione a rischio.

L’innalzamento delle temperature al disopra della media stagionale può rappresentare un rischio per la salute della popolazione più vulnerabile – anziani di età superiore a 75 anni, malati cronici, bambini piccoli (0-4 anni) e donne in gravidanza. In relazione a tale esigenza e considerate le condizioni meteorologiche presenti sul territorio nazionale, caratterizzate da un aumento delle temperature con valori superiori alle medie stagionali, il Ministero della Salute, anche quest’anno ha attivato il Sistema nazionale di previsione allarme, con il supporto tecnico-scientifico del Dipartimento di Epidemiologia del SSR del Lazio, Centro di competenza del Dipartimento della protezione civile. Il sistema permette la previsione, sorveglianza e prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute della popolazione.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie