Building Energy costruirà il più grande parco solare su discarica coperta negli Stati Uniti

Building Energy, società italiana attiva nella produzione di energia da fonti rinnovabili in Italia e all’estero, si è aggiudicata la commessa per lo sviluppo del Parco Solare di Annapolis. L’impianto fotovoltaico, dalla potenza di 16,8 MW, si estenderà su un’area di oltre 32 ettari precedentemente occupata dalla discarica della città di Annapolis, nel Maryland, e costituirà il più grande parco solare sviluppato su una discarica coperta negli Stati Uniti.

Building Energy e ABM Government Services, leader nelle soluzioni per le infrastrutture, svilupperanno il progetto in partnership con BQ Energy, uno dei principali operatori nella costruzione di impianti a energie rinnovabili su discariche o siti contaminati. Il progetto del Parco Solare di Annapolis, che entrerà in operatività entro la fine del 2016, ha un valore stimato 36 milioni di dollari. Parte dell’energia prodotta dall’impianto, almeno 2,8 MWdc, sarà acquistata dalla città di Annapolis, mentre i rimanenti 11-14 MWdc saranno venduti da Building Energy, ABM and BQ Energy a clienti locali. Non solo il parco solare permetterà alla città di Annapolis di ridurre le spese di gestione fornendo elettricità ad un costo inferiore, ma porterà nelle casse del Comune fino a 5 milioni di dollari grazie a un contratto ventennale di locazione del terreno.

Il totale dell’elettricità prodotta in 20 anni dall’impianto fotovoltaico sarà equivalente alla riduzione delle emissioni annuali di gas serra di 3.168 automobili o alla compensazione delle emissioni di CO2 per l’utilizzo di elettricità in 2.070 case in un anno, corrispondente al 12,5% del consumo domestico annuale di energia di Annapolis. La stessa energia potrebbe, inoltre, compensare la quantità di anidride carbonica assorbita in un anno da 5.000 ettari di foresta. Attraverso la joint venture RenewEnergy Solutions, Building Energy e ABM saranno responsabili della costruzione e del funzionamento del parco solare. Le due società, che hanno collaborato con diverse aziende di Annapolis nello sviluppo del progetto, assumeranno fino a 40 lavoratori durante la costruzione dell’impianto e ulteriori 3-5 persone quando il sistema fotovoltaico entrerà in operatività. Building Energy è presente negli Stati Uniti dal 2013 attraverso i propri uffici di Washington, D.C., dai quali gestisce lo sviluppo di oltre 100 MW di progetti a energia solare ed eolica, tra cui il parco solare dell’Università di Cornell, uno dei più prestigiosi atenei degli Stati Uniti.

“La costruzione dell’impianto solare in un’area precedentemente adibita a discarica dimostra l’attenzione di Building Energy alla salvaguardia dell’ambiente” – ha dichiarato Fabrizio Zago, Amministratore Delegato di Building Energy – Il Parco Solare di Annapolis rappresenta un caso di successo, frutto del lavoro sviluppato da un’azienda che opera nel settore delle rinnovabili insieme a una città, con l’obiettivo di rendere Annapolis un punto di riferimento per l’energia solare. Il Parco Solare di Annapolis contribuirà a soddisfare il bisogno energetico della comunità attraverso un’importante fonte di energia pulita e rinnovabile, generata in un sito che, altrimenti, sarebbe rimasto inutilizzato, permettendo inoltre di ridurre i costi operativi della città e di raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni di anidride carbonica.”

“Il Parco Solare di Annapolis era una delle mie priorità ed è stato in programma fin dall’inizio del mio mandato” – ha dichiarato Mike Pantelides, Sindaco di Annapolis – “Questo progetto ci permetterà di trasformare un vincolo in una risorsa, convertendo un ampio terreno inutilizzato in una fonte di entrate e di occupazione.”

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie