Casi di gastroenterite, acqua contaminata da batteri nel territorio di Lizzano in Belvedere, nessun ricovero

L’acqua di Lizzano in Belvedere risulta contaminata da batteri escherichia coli e coliform. Dalla serata di mercoledì, una cinquantina di persone con sintomi di gastroenterite ha fatto ricorso, a Lizzano in Belvedere, alla assistenza del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Porretta Terme, della Guardia Medica e dei Medici di famiglia. Nessuno di essi ha avuto necessità di ricovero.

Il Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Azienda USL di Bologna sta effettuando una indagine epidemiologica per identificare con precisione le cause del fenomeno. La positività rilevata riguarda i campioni di acqua prelevati il 12 agosto, giorno del ‘picco’ di problemi per cittadini e turisti: circa il 60% ha mostrato una presenza, comunque limitata, di batteri. “I controlli – ha dichiarato il sindaco di Lizzano in Belvedere, Elena Torri, – vengono fatti per verificare che non si siano create cariche batteriologiche, anche a seguito del maltempo dei giorni scorsi”. Il sindaco ha rassicurato i cittadini precisando che la situazione è sotto controllo e non c’è nessun allarme.

I dati del giorno successivo mostrano un solo caso di positività, segno che le attività di sanificazione messe in atto fin da subito dal Comune di Malalbergo hanno avuto una efficacia immediata. Sono attesi per domani i risultati dei prelievi effettuati questa mattina.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie