Alimentazione: difficoltà a digerire le verdure? ecco come risolvere il problema

Un’alimentazione ricca di verdure sopratutto quelle di stagione è fondamentale per combattere il sovrappeso e l’eccessivo consumo di proteine animali.

Esistono però, molte persone che hanno difficoltà a digerire le verdure, perché il nostro apparato digerente non è in grado di assimilare completamente la parte fibrosa -molto utile per migliorare la funzionalità intestinale-rimane insolubile e può causare disturbi in chi ha un intestino sensibile: gonfiori addominali, dolori di pancia, meteorismo e produzione di acido fitico(impedendo l’assorbimento di alcuni minerali come calcio, ferro e zinco rendendo ancor più difficoltosa la digestione).

Che fare? Per risolvere questo problema, dato che rinunciare alle verdure è del tutto sconsigliabile esistono enzimi reperibili in farmacia, che si chiamano CELLULASI, EMICELLULASI, BETAGLUCANASI e FITASI. Questi fermenti, di origine fungina e quindi rigogosamente NON animale, sono capaci di farci digerire e assimilare sia le fibre insolubili che l’acido fitico.

Il nostro organismo ha così a disposizione,al 100%, tutto il meglio delle verdure.Diventiamo capaci di metabolizzarle in pieno,proprio come se fossimo degli erbivori. Il prodotto infatti ci fornisce lo stesso tipo di succhi digestivi, anche se in versione rigorosamente vegetariana. In più: questi enzimi sono gastroprotetti da capsule di gelatina vegetale, che li fanno arrivare intatti nell’intestino, proprio là dove servono.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie