Australia, voragine sulla spiaggia risucchia auto camper e diverse tende

Un’enorme voragine si è formata in Australia, dalla larghezza di circa 150 metri, ha risucchiato automobili e strutture di campeggio nella Sunshine Coast (all’interno dello Stato del Queensland), senza per fortuna travolgere le oltre cento persone presenti nell’area turistica di Rainbow Beach. Si è aperta in piena notte, all’improvviso, lungo la costa del Queensland australiano.

La voragine ha inghiottito un’auto, un camper e diverse tende. Circa trecento i campeggiatori evacuati dalla spiaggia di Inskip Point, fortunatamente nessun ferito. Ma la situazione resta di massima allerta. Le autorità affermano che il terreno è ancora instabile e potrebbe portare al cedimento dell’intera penisola.

Un simile episodio aveva già interessato lo stesso punto nel 2011, e sono in corso valutazioni geologiche per spiegare l’accaduto. L’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un sinkhole, un fenomeno di sprofondamento causato dall’apertura di una cavità nel substrato roccioso dell’area, che ha trascinato con sé sabbia e terreno

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie