Treni ad energia rinnovabile: realtà in Olanda entro il 2018

L’Olanda sarà il primo Paese europeo a garantire la totale sostenibilità energetica del proprio sistema ferroviario grazie alle risorse green. Il merito è di una intesa sottoscritta poco fa da Eneco e Vivens, in seguito alla quale la Eneco fornirà al partner il quantitativo di energia elettrica dall’eolico utile per poter soddisfare il fabbisogno nazionale del trasporto passeggeri (circa 2,3 milioni di persone) e di quello merci.

Gli obiettivi – ambiziosi – sembrano esser già stati prefissati: coprire il 50% del fabbisogno entro i prossimi 18 mesi, per salire poi al 70% entro il 2016 e al 100% entro il 2018. Gli impianti eolici già forniscono la metà dell’energia richiesta dalla rete ferroviaria elettrica che ogni giorno viene utilizzata da 1,2 milioni di passeggeri.

“Malgrado affronti situazioni complesse, il trasporto ferroviario dei Pesi Bassi è in crescita: nel 2013, il passaggio fra Germania e Olanda è aumentato del 4%, mentre quello fra Belgio Olanda è aumentato del 10%” – ha affermato Wilma Mansveld, segretario di Stato olandese per le infrastrutture e l’ambiente, evidenziando dunque come il fabbisogno sia crescente, e come maggiore sia dunque l’esigenza di fronteggiare le necessità con un approccio ecosostenibile.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie