Calabria, Gdf sequestra discarica 80.000 mq su area demaniale

La guardia di finanza ha sequestrato nella zona di Gizzeria (Catanzaro) una discarica abusiva, realizzata sul demanio marittimo, di oltre 80mila metri quadrati, per violazione delle norme in materia ambientale. La maggior parte dei rifiuti era costituita da intere demolizioni di strutture in cemento armato, recinzioni metalliche arrugginite, pneumatici usati, lastre di cemento bitumato, elettrodomestici fuori uso e loro parti e un rudere in muratura, lamiera e legno, in totale stato di abbandono.

Nel corso dei sopralluoghi, i finanzieri hanno riscontrato la presenza di una notevole quantita’ di materiali speciali “non pericolosi” sui quali la ditta incaricata dovra’ comunque eseguire analisi chimiche al fine di verificarne la nocivita’. Successivamente un’indagine di caratterizzazione preliminare verifichera’ l’eventuale superamento delle cosiddette “concentrazioni soglia di contaminazione” nell’ambiente interessato.

L’area in questione rappresenta dal punto di vista naturalistico e ambientale un territorio di notevole valore ed interesse, costituendo habitat ideale per la sosta di numerose specie di uccelli migratori in transito nel Mediterraneo.  Con una serie di appostamenti i finanzieri hanno individuato i mezzi di una ditta che depositava i rifiuti. Il responsabile ed il proprietario del terreno sono stati denunciati.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie