Nuovo impulso alla filiera del biologico col progetto Ortofrutta Toscana Bio

In partenza in Toscana il progetto Ortofrutta Toscana Bio, creato da una rete di attori di settore nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale della Regione.

Il settore biologico attira un numero sempre crescente di consumatori e su questa scia il progetto si propone di creare una filiera nazionale che valorizzi la produzione ortofrutticola toscana.

Gli interventi previsti riguardano l’ammodernamento della produzione, la concentrazione degli stabilimenti di lavorazione, nonché nuovi progetti sperimentali come l’assistenza tecnica unificata per tutta la regione, la trasmissione in rete di dati e bollettini e ultimo, ma non certo per importanza, la razionalizzazione del trasporto su gomma, per ridurre la distanza tra il prodotto e il consumatore.

L’applicazione di questi interventi avrà un riscontro a breve in particolare nelle zone costiere. Il progetto utilizzerà oltre 2 milioni di euro di investimenti, mirando, inoltre, a potenziare l’integrazione di tutti i soggetti coinvolti nella filiera, dalla produzione alle relazioni con il mercato.

Il progetto riunisce, infatti, aziende agricole, il primo anello della catena, aziende di lavorazione e commercializzazione, organizzazioni dei produttori ed enti di ricerca, per gli aspetti tecnici dell’innovazione. Capofila è Vivitoscano di Firenze, coadiuvato da partner non solo regionali, ma anche a livello nazionale e soprattutto nella regione Emilia Romagna. In particolare Vivitoscano, che opera presso il mercato ortofrutticolo di Firenze, svilupperà la valorizzazione commerciale dei prodotti biologici destinati al canale della grande distribuzione, CS Etruria si dedicherà alla vendita nel canale della ristorazione, mentre Terre dell’Etruria sarà il riferimento tecnico-produttivo per gli agricoltori toscani, in termini di assistenza tecnica e controllo della qualità. Il progetto, infatti, si propone di coprire tutte le diverse fasi, dall’organizzazione della produzione fino ai canali di vendita. I prodotti di Ortofrutta Toscana Bio saranno contrassegnati dai due marchi del biologico Vivitoscano e Almaverde Bio.

L’importanza di questo progetto risiede nella capacità di fare rete per espandere una realtà, quella del biologico, si in crescita, ma pur sempre di nicchia. I consumatori, sempre di più, si orientano verso stili di vita più salutari e compiono scelte più attente soprattutto in campo alimentare. Questo però continua a scontrarsi con la fretta del vivere quotidiano e la mancanza di informazioni facilmente reperibili sulla filiera produttiva e certificazioni che ne attestino la veridicità. Ortofrutta Toscana Bio risponde a queste esigenze, creando una nuova occasione di impulso dei consumi nel settore biologico.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie