Carta e cartone: Comieco invita a incrementare la differenziata per aiutare i paesi coinvolti nel sisma

Anche Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) scende in campo per aiutare i comuni colpiti dal terremoto lo scorso 24 agosto. E lo fa evolvendo 7 euro ogni 100kg raccolti in più di differenziata.

Il Consorzio in collaborazione con Anci e Conai invita le famiglie italiane a raccogliere più e meglio carta e cartone incrementando quelle azioni che ogni cittadino già compie. Nel mese di settembre si dovrà aumentare il senso civico separando in maniera corretta giornali, scatole, imballaggi di cartone. Con i consigli di Comieco e le regole sulla raccolta differenziata nel proprio Comune, si può ottenere 1 kg di carta pronta per il riciclo differenziando, per esempio, due scatole di pasta, un giornale, un portauova, due sacchetti e uno scatolone di cartone.

“La strada verso la normalità dei Comuni colpiti dal terremoto è ancora lunga e Comieco vuole sostenere questa parte d’ Italia che sta vivendo in situazione di emergenza”, ha precisato Piero Attoma, Presidente di Comieco. “La carta e il cartone che tutte le famiglie italiane raccoglieranno in più nel mese di settembre, rispetto al settembre 2015, verranno valorizzati economicamente e si trasformeranno in aiuto concreto: circa 7 euro per 100 kg di carta raccolta in più che Comieco verserà ai Comuni coinvolti dal sisma”. Il senso civico della differenziata diventerà così un atto di solidarietà.



Altre Notizie