Il Galaxy Note7 esplode (di nuovo) e incendia una Jeep

Il Galaxy Note7 è nato sotto una cattiva stella a quanto pare. Ancora problemi per Samsung che ora si trova alle prese con un’altra, ennesima, esplosione del suo phablet che ha coinvolto anche l’auto in cui era stato lasciato in carica. Una Jeep ha preso fuoco a Saint Petersburg, Florida.

Proseguono le notizie di esplosioni dell’ultimo phablet dell’azienda sudcoreana che ne ha disposto il blocco delle vendite e il ritiro con conseguente sostituzione per coloro che lo avevano già acquistato. Una vicenda senza precedenti, altri smartphone sono esplosi per diversi motivi, a causa di caricabatterie non originali o per cadute sul dispositivo (in entrambi i casi si trattava di iPhone), ma la situazione che ha colpito Samsung è ben più grave.

Al momento sono 36 i modelli esplosi e non è detto che il numero non possa crescere nonostante la possibilità di sostituire il Note7 con uno nuovo o con un Galaxy S7 od S7 Edge disposto dal colosso coreano. La vicenda dei problemi alla batteria che porta alla sua esplosione e a quella conseguente del phablet ha fatto il giro del mondo e altrettanto sta facendo questa relativa alla Jeep della Chrsyler andata in fiamme perché al suo interno era in carica il dispositivo.

Il tentativo di Samsung di anticipare il rivale Apple che ha presentato i nuovi iPhone 7 e 7 Plus il 7 settembre è andata in fumo, è proprio il caso di dirlo. Le perdite economiche sono ingenti, gli esperti parlano di un miliardo di dollari, quelle di immagine, invece, non hanno prezzo. La FAA, Federal Aviation Administration, ha vietato l’imbarco del Note7 per ovvi motivi di sicurezza.

La problematica è legata alle batterie realizzate da Samsung stessa. “Un raro errore di fabbricazione“, come si può leggere su Samsung UK, ha comportato un difetto nella regione di contatto tra anodo e catodo genera l’esplosione della batteria e il suo incendio coinvolgendo tutto ciò che c’è intorno, in questo caso la Jeep. Non c’è da aspettare un attimo, se siete in possesso di un Note7 restituirlo immediatamente.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie