Android: sequenza di sblocco in meno di 5 mosse

La sicurezza innanzitutto: firma, PIN, Segno, Password. Su uno smartphone Android in meno di 5 mosse è possibile accedere al device secondo una ricerca congiunta di tre università la cui collaborazione è sfociata in una pubblicazione con tanto di spiegazione e illustrazioni.

Lancaster University, Northwest University e University of Bath hanno collaborato per scovare il sistema di sboccare uno smartphone Android che ha come protezione la sequenza, o segno a seconda del dispositivo, ed hanno dimostrato che è un sistema ad alto rischio di violazione.

Secondo i ricercatori basta una ripresa video e un algoritmo per scovare il segno tracciato sul display per lo sblocco dello smartphone. Ovviamente non è necessario riprendere in primo piano lo schermo mentre viene tracciato il percorso per lo sblocco, ma solo il movimento del braccio e della mano.

Per le riprese bastano anche video d bassa qualità, quello che occorre dare in pasto all’algoritmo è il movimento della mano e del braccio per ricavare il possibile percorso per lo sblocco. A questo punto un algoritmo è in grado di individuare tutti le possibili traiettorie tracciate e nel 95 per cento dei casi tutti i dispositivi utilizzati nel test sono stati sbloccati in meno di 5 tentativi.

Uno studio di ricercatori di tre università per dimostrare che la protezione con sequenza non è sicura al 100 per cento. Probabilmente nessuno dei ricercatori possiede un dispositivo Samsung dove per ogni sistema di sblocco del dispositivo viene indicato il livello di sicurezza.

  • Trascinamento: nessuna protezione;
  • Firma: protezione bassa;
  • Segno: sicurezza media;
  • PIN: sicurezza da media ad elevata;
  • Password: sicurezza elevata.

Lo sblocco con segno è molto utilizzato sui dispositivi Android perché è più rapido da immettere e più facile da ricordare, ma se si vuole il massimo della sicurezza, che non vuol dire sicurezza al 100 per cento, bisogna utilizzare una password e anche complicata.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie