Firenze, Basilica Santa Croce, cade pietra da navata morto un turista

Un turista spagnolo di 52 anni è morto colpito da un elemento architettonico caduto dalla sommità di una navata della Basilica di Santa Croce a Firenze, forse un capitello o un pezzo di cornicione. Inutili i soccorsi del 118 e della polizia municipale. Sul posto anche i vigili del fuoco. L’incidente è avvenuto intorno alle 14.30 del pomeriggio, mentre la prima chiamata ai vigili del fuoco è partita alle 14,52.

I sanitari, sul posto con ambulanze e auto medica, hanno cercato di rianimare la vittima ma ogni tentativo si è rivelato vano. L’uomo è morto sul colpo dopo che il frammento, che misurerebbe 40 centimetri per 40 centimetri, lo ha centrato in pieno. Transennata l’area attorno alla Chiesa e blindato l’accesso alla Basilica, notoriamente presa d’assalto da turisti di tutto il mondo, che resterà chiusa fino a domani per tutti i rilievi del caso.

La vittima, a quanto si apprende, era in vacanza in Italia con la moglie che ha assistito impotente alla morte del marito e ora sta raccontando quello che ha visto a polizia e carabinieri. Sul posto sta arrivando il magistrato di turno, Benedetta Oti, per verificare l’accaduto. La basilica resta chiusa fino a domani. Fuori in piazza una coda di turisti aspetta di entrare, pensando che la chiesa verrà riaperta. L’ingresso invece è vietato a chiunque, tranne che alle forze dell’ordine.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie