La dieta del limone, per perdere subito i chili di troppo

Il limone è davvero un frutto dalle mille virtù, un agrume in grado di depurare il corpo, di aiutarlo a stare meglio e anche versatile da un punto di vista degli utilizzi. Se è vero che le diete devono sempre essere prescritte da uno specialista, è anche utile sapere come aggiungere un po’ di limone alla propria alimentazione per sfruttarne tutte le potenzialità.

La dieta del limone sfrutterebbe le proprietà di questo frutto, carico di energia, vitalità e capace di eliminare le tossine dal nostro organismo, ma sicuramente non magico. Infatti le maniglie dell’amore non andranno via a colpi di spremuta di limone, se alla dieta non assocerete anche dell’attività fisica adeguata alle vostre reali esigenze. Inoltre, come tutti i regimi dietetici delle star, è necessario fare attenzione alle calorie introdotte, spesso davvero al limite del digiuno bramino!

Questa dieta parte dal principio della pulizia dalle tossine, da allontanare dal nostro organismo, poiché causa anche di malattie gravi.
Il secondo principio è legato alla moderazione del cibo che quotidianamente andiamo a introdurre, poiché l’eccesso non è mai salutare.
Il terzo principio è il mantenimento di una buona digestione, che è alla base della prevenzione dalle più temibili malattie, soprattutto a carico proprio dell’intestino.

Esempio di dieta del limone
Attraverso questa dieta saranno indicati i cibi salutari, che vedono nel limone, il re per eccellenza, capace di depurare e favorire la digestione, andando a soddisfare quindi i principi sopra descritti.

In questo regime si consiglia di bere moltissimo durante tutto l’arco della giornata dei bicchieri di limonata a temperatura ambiente (2 cucchiai di spremuta di limone + 30 cl d’acqua + 2 cucchiai di sciroppo d’acero o un bastoncino di cannella).
Si tratta di una programmazione di giornate detox, in cui il regime alimentare potrebbe essere così rappresentato e sintetizzato:

  • Sveglia del mattino: 1 bicchiere di limonata
  • Colazione (30 min dopo la sveglia): macedonia a base di 5 frutti rossi (fragole, lamponi, mirtilli, more, ciliege) + 1 mela + 1 pera + 1 manciata di mandorle non tostate né salate
  • Spuntino: 1 bicchiere di limonata + 1 frutto ricco di potassio (come ad esempio la banana) +1 manciata di semi di girasole o di zucca
  • Pranzo: Insalata di legumi conditi con succo di limone e olio d’oliva extra vergine.
  • Spuntino:1 bicchiere di limonata + verdure crude di stagione a piacere, come quantità o in alternativa una piccola manciata di frutta a guscio non salata.
  • Cena: pesce magro alla griglia con succo di limone o carne alla griglia + Verdure lesse
  • 2 ore prima di andare a letto: 1 bicchiere di limonata tiepida o calda

In caso di voglia di dolce, sarà permessa una fetta di pane integrale oppure un biscotto integrale

 

Dieta del limone, controindicazioni
Come tutti i regimi alimentari che si basano su un unico alimento, la dieta del limone ha alcune controindicazioni. Infatti se c’è un dimagrimento troppo rapido, il pericolo di recuperare in breve tempo i chili persi non appena si finisce la dieta è dietro l’angolo.

Ma i nutrizionisti sono scettici anche per quanto riguarda la poca varietà degli alimenti proposti, che possono provocare alcuni spiacevoli effetti collaterali come nervosismo, stanchezza e una minore capacità di concentrazione. E’ meglio quindi seguire questo e altri regimi alimentari simili per un periodo di tempo molto breve.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie