Ecco come lavare le mele eliminando i residui di pesticidi dalla buccia

Qual è il miglior modo per lavare le mele, eliminando tutti i residui di pesticidi dalla buccia? Un quesito che può apparire banale ma su cui hanno deciso di cimentarsi ricercatori americani delll’università del Massachusetts concludendo che immergere i frutti in acqua e bicarbonato di sodio è il metodo migliore per pulirli dagli inquinanti.

I ricercatori hanno testato i ‘lavaggi’ su due tipi di pesticidi, il funghicida tiabendazolo e l’insetticida fosmet. Successivamente hanno lavato le mele ‘inquinate’ con tre metodi: una soluzione di bicarbonato e acqua, una soluzione a base di candeggina approvata per questo uso e l’acqua di rubinetto.I risultati hanno rilevato che il bicarbonato è la scelta migliore: dopo 12 minuti di immersione l’80% del funghicida viene infatti eliminato, mentre il 96% dell’insetticida viene rimosso dopo 15 minuti.

Come pulire frutta e verdura con rimedi naturali

Bicarbonato di sodio
Prima di ricorrere al bicarbonato, dovete immergere la frutta e la verdura in una bacinella con acqua per eliminare la sporcizia. In seguito, versate un cucchiaio di bicarbonato di sodio in una bacinella e diluitelo in un litro di acqua. Una volta pronto questo disinfettante, immergete la frutta e la verdura per qualche minuto e sfregate bene per eliminare tutti i batteri. Fatto ciò, risciacquare sotto l’acqua corrente

Aceto di mele
L’aceto di mele è un altro degli ingredienti naturali efficaci contro pesticidi e batteri. Basta diluire un bicchiere di aceto di mele in un litro di acqua e lavare gli alimenti con questa miscela.

Aceto e limone
L’aceto e il limone sono due alleati eccellenti per pulire frutta e verdura; garantiscono l’eliminazione dei batteri e delle tracce di pesticidi che fanno così male all’organismo. Basta mescolare il succo di un limone, due cucchiai di aceto bianco e una tazza di acqua in un flacone con nebulizzatore. Agitare per miscelare bene tutti gli ingredienti e spruzzare il liquido sulla frutta e sulla verdura prima di mangiarle.

Estratto di pompelmo e bicarbonato di sodio
Questo rimedio naturale consiste nel mescolare 20 gocce di estratto di semi di pompelmo, un cucchiaio di bicarbonato di sodio, una tazza di aceto bianco e una tazza di acqua. Diluire tutto molto bene e versare la miscela in un flacone con nebulizzatore per spruzzare il liquido su frutta e verdura prima di mangiarle.

Aceto e sale
Per lavare e disinfettare ogni tipo di frutta e verdura, possiamo ricorrere a sale e aceto. Per la procedura basta riempire un recipiente di acqua e aggiungete mezza tazza di aceto di mele e tre cucchiai di sale. Mescolare bene tutti gli ingredienti e poi immergere la frutta e la verdura in questo liquido per 20 minuti.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie