Accesso a Internet: il 47,6% degli italiani è online quotidianamente, ma ancora non basta

Negli ultimi anni si è discusso molto sull’importanza di Internet per l’abbattimento del digital divide, e per la possibilità di ottenere gli stessi diritti sulla rete dei cugini europei. Nonostante sia aumentata la percentuale di utenti tricolori connessi alla rete, purtroppo, la suddetta è ancora troppo bassa per rappresentare una vera vittoria. La necessità è dunque duplice, e dipende dai diversi motivi per i quali molti italiani ancora oggi non si collegano al web: da un lato aumentare il potenziale della copertura di Internet sul territorio, dall’altro promuovere tutti i vantaggi portati dall’utilizzo di Internet. Sono queste le due missioni che, al momento, stanno impensierendo tutti i player e gli attori di questo mercato.

Italiani in rete: crescono ma non sono ancora abbastanza

Se consideriamo le famiglie italiane con accesso a Internet, sul nostro territorio la percentuale è salita fino al 69%: in sintesi una famiglia su tre non ha ancora una connessione alla rete, e questo rappresenta già un primo motivo di preoccupazione. I pensieri si fanno più profondi, se si considera il tasso di utenti connessi quotidianamente a Internet: nella Penisola la percentuale arriva al 47,6%, un dato scarno che testimonia tutte le difficoltà già accennate poco sopra. Per ottenere un riscontro pratico di tutto ciò, basta confrontare questi numeri con le medie europee, che già nel 2015 galleggiavano intorno al 75%. In pratica, tutti i paesi della zona EU hanno fatto meglio dell’Italia, fatta eccezione per la Bulgaria e la Romania.

Come risolvere il problema delle poche connessioni?

Attualmente l’Italia è impegnata in un piano che ha come obiettivo una quasi totale copertura della fibra ottica entro il 2020: una data che, nonostante tutto, è ancora lontana e non risolve i problemi a breve termine. Sono infatti diverse le zone non ancora coperte dalle connessioni tradizionali via cavo: è possibile risolvere oggi questo problema? La soluzione sta nelle connessioni LTE: viaggiano via etere grazie al segnale inviato da antenne su diverse frequenze radio, quindi possono raggiungere anche le zone sprovviste di cavi.  Questo è un grande vantaggio che appartiene a operatori fra cui Linkem, il quale propone offerte di Internet wifi per la casa disponibili su tutto il territorio.

Perché è così importante la presenza online?

Essere presenti online è un qualcosa che porta grandi vantaggi sia ai cittadini, sia alle aziende dello Stivale: i primi possono abbattere il digital divide, accedendo al mare di informazioni presente in rete e procedendo con connessioni paragonabili a quelle degli altri cittadini europei. Le seconde, invece, possono installare sistemi digitali come gli ecommerce per espandere le vendite anche all’estero. Senza poi considerare il potenziale dei siti web, ottimo veicolo di branding sia per i freelance che per le imprese stesse. I benefici portati dalla presenza in rete, dunque, sono numerosi e oggi nessuno dovrebbe rinunciarvi.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie