Terremoto 8.2 nel golfo di Alaska, allerta tsunami

Un violento sisma di 8,2 gradi di magnitudo è stato registrato al largo della costa meridionale dell’Alaska. Le autorità hanno emanato un allerta tsunami. Il terremoto è stato registrato a una profondità di 10 km, circa 256 km a sud-est di Chiniak, alle 00.31 del mattino, ora locale, secondo quanto riferito dall’istituto sismologico americano US Geological Survey.

Il sistema di allarme tsunami degli Stati Uniti ha dichiarato l’allerta per alcune zone dell’Alaska e del Canada e ha messo in allarme l’intera costa occidentale degli Stati Uniti. L’allerta tsunami riguarda le coste dell’Alaska e della provincia canadese della Columbia britannica mentre l’avviso è moderato per altre zone, come le coste delle isole Hawaii e il litorale statunitense fino al confine con il Messico.

Il Centro allerta Tsunami del Pacifico ha dichiarato: “sono possibili diffuse e pericolose onde di tsunami”. Le autorità dell’isola di Kodiak hanno ordinato alle persone che vivono in prossimità delle coste di lasciare le proprie abitazioni. «Andate sulle alture o spostatevi nell’interno» recita il messaggio diramato sui telefoni cellulari dal Servizio meteorologico nazionale.

Condividi questo articolo: 


Altre Notizie