Trova un verme nella Coca Cola, 12enne ricoverata ad Andria

Un verme finito in una lattina di Coca Cola, una ragazzina che non se ne accorge, beve, e si trova l’animale in bocca. E’ successo ad Andria, dove una ragazzina di 12 anni è ricoverata in osservazione all’ospedale ‘Bonomo” di Andria dopo avere bevuto una Coca Cola da una lattina ed essersi accorta di avere in bocca un verme.

Spavento, schifo, ma soprattutto paura. Per questo i genitori hanno deciso di portare subito la ragazzina in ospedale, dove però i medici rassicurano tutti. “La bambina sta bene – sottolinea il responsabile del presidio ospedaliero, Stefano Porziotta – e viene tenuta in osservazione solo per precauzione. Stando a un primo esame macroscopico del verme non vi sono elementi che destino preoccupazioni ma invieremo il campione all’istituto zooprofilattico di Foggia per approfondimenti da parte di esperti”.

Secondo il responsabile dell’ospedale, dunque, “la bambina non ha avuto né vomito, né diarrea o altri sintomi che possano allarmarci, resterà per qualche ora in ospedale”. Scattato, comunque, subito l’allarme e avvisate le forze dell’ordine. Sul posto, infatti, sono giunti agenti del commissariato di polizia che, con l’ufficio igiene di Andria e il Sian, il Servizio di igiene degli alimenti e della nutrizione della Puglia, hanno sequestrato la lattina e stanno cercando di individuare il lotto per risalire alla provenienza.

Non è, però, questa la prima volta dove un contenitore d’alimenti sigillato fa trovare al suo interno una sgradevole sorpresa. Era successo, per esempio, tre anni fa a Modena, dove un’anziana signora si è versata dell’acqua da una bottiglietta chiusa prima di accorgersi che all’interno c’era una sorta di bozzolo, lungo almeno tre centimetri e attaccato alla plastica della confezione. Anche la donna aveva bevuto buona parte dell’acqua prima di rendersi conto dell’accaduto, anche lei si fece visitare, ma per fortuna anche quella volta non ci fu nessuna conseguenza.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie