Allergene non dichiarato, NaturaSì ritira Tortillas Chips prodotto bio

Allergie alimentari, i supermercati NaturaSì hanno richiamato le Tortillas Chips gusto Naturel – 200g del marchio Trafo. Motivo: presenza allergene non dichiarato. Un ritiro dagli scaffali dovuto perché esiste la concreta possibilità che in alcune confezioni ci siano tracce di glutine. Ingrediente che può dare appunto allergia, finito inavvertitamente dentro il preparato del prodotto in questione. E quindi non dichiarato sulle etichette.

L’azienda chiede di fare attenzione a quanti abbiano acquistato le confezioni con la dicitura “da consumare entro l’11/08/2018. E di non consumarne assolutamente il contenuto, evidenzia Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”, se si è allergici o intolleranti al glutine, la cui ingestione in questo caso sarebbe molto pericolosa. Si può andare nel punto vendita in cui si è fatta la spesa e si ha diritto al rimborso o alla sostituzione del prodotto. Con la speranza che la disattenzione non provochi più problemi, gravi, di questo genere.

Cos’è l’allergia alimentare

Secondo la World Allergy Organization le allergie alimentari si manifestano quando s’innesca una reazione a catena che interessa il sistema immunitario. Nei soggetti allergici, il contatto iniziale con l’allergene (la sostanza solitamente innocua che in alcune persone produce allergia) non provoca una reazione allergica, ma attiva alcune cellule del sistema immunitario (un particolare tipo di globuli bianchi) che quando s’imbattono in molecole che “ritengono” estranee (esempio: particolari proteine alimentari provenienti dal mondo animale o vegetale), le identifica come nocive.

Questa “identificazione” determina la produzione di una grande quantità di anticorpi IgE (immunoglobuline E) specifici dell’allergene che si legano alla superficie di altre cellule tissutali dette mastociti, producendo quella che viene definita “sensibilizzazione” una sorta di “arma di difesa” pronta ad agire al bisogno. I soggetti così sensibilizzati quando si espongono di nuovo all’allergene possono avere una reazione allergica causata dal rilascio d’istamina o di altre sostanze che inducono sintomi allergici, la cui reazione può essere immediata o anche avvenire dopo alcune ore, come:

  • vomito, diarrea, reflusso gastroesofageo

e sintomi a carico di apparati quali:

  • apparato tegumentario ossia della pelle (orticaria, dermatite atopica, prurito)
  • apparato respiratorio (rinite, asma)
  • apparato cardiocircolatorio (collasso, shock)

La diagnosi di allergia alimentare deve essere eseguita con certezza e con metodi clinicamente provati, in particolare per i bambini, prima di procedere all’esclusione di alcuni alimenti che potrebbero causare malnutrizione. Ogni sintomo deve essere comunque preso in esame e non essere trascurato perché le allergie da alimenti, da farmaci, punture d’insetti o altre sostanze possono provocare uno shock anafilattico , ossia una grave reazione allergica a rapida comparsa che può causare anche la morte.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie