Amici a 4 zampe, mangiare sano è fondamentale, ecco come preparare i loro alimenti

La dieta dei nostri amici e compagni di vita a quattro zampe è un elemento importantissimo. L’alimentazione corretta, come per noi umani, determina infatti lo stato di salute e la durata della vita dei nostri amici pelosi, al contrario, errori alimentari possono causare numerose patologie nutrizionali ed accorciare la loro aspettativa di vita.

Per questo è bene evitare di dargli cibi crudi, che possono contenere batteri come quelli della Salmonella e Listeria, ed essere presenti anche nei cibi per animali impacchettati e venduti nei negozi. E’ una delle raccomandazioni pubblicate dai Centers for diseases control (Cdc) americani.

Per lo stesso motivo bisogna fare attenzione nel maneggiare i loro alimenti, e usare scodelle, cucchiai e mestoli separati, perchè evitare che le infezioni si trasmettano anche agli altri membri della famiglia. Anche il cibo inscatolato e secco, se non maneggiato correttamente, può essere fonte di infezione, come la Salmonella.

E’ quindi fondamentale lavarsi sempre le mani dopo aver dato da mangiare al proprio animale e conservare il suo cibo fuori dalla portata dei bambini, possibilmente lontano da dove viene conservato e preparato il cibo umano. Meglio tenere il cibo, se possibile, nella sua borsa originale, in una borsa pulita, posta in un contenitore di plastica chiuso. Se ci sono degli avanzi, è bene conservarli, refrigerarli o buttarli subito, senza far trascorrere troppo tempo.

Se si decide di fargli mangiare cibi crudi, avvisano i Cdc, il consiglio è di pulire e disinfettare tutte le superfici toccate, anche il microonde, posate e frigorifero e non scongelare il cibo crudo nel lavandino. Anche se a molti piace, è invece un’abitudine da evitare quella di farsi leccare dal proprio cane o gatto vicino alla faccia o la bocca dopo che ha mangiato.

Se si gioca con lui dopo il pasto, bisogna sempre lavarsi le mani con acqua e sapone le altre parti del corpo che ha leccato. Ma come capire se cani e gatti hanno la salmonella o la listeria? I sintomi sono nausea, vomito, diarrea anche con sangue, febbre, mancanza di appetito e debolezza. In questo caso bisogna portarli dal veterinario.

 
Condividi questo articolo: 




Altre Notizie