Fentanyl cinese fa strage, in tre anni morti otto al mese

Allarme dalla National Crime Agency inglese per le vittime provocate dal traffico proveniente dalla Cina di pillole contenenti il Fentanyl, il potente antidolorifico a base di oppio. La medicina, è 40 volte più forte dell’eroina e 100 volte più potente della morfina. Le cifre mostrano che il Fentanil è collegato a una media di otto morti al mese negli ultimi 14 mesi, mentre nel 2015 erano solo di 2,7 al mese. Le autorità del Regno Unito valutano di decretare lo stato di urgenza sanitaria per lottare contro il fenomeno che colpisce tutto il Paese.

Un’overdose dell’antidolorifico, il 21 aprile 2016, è stata anche la causa della morte di Prince. In casa aveva diverse pastiglie falsamente etichettate come ”Watson 385”, una dicitura usata per identificare un preparato con un mix di paracetamolo e idrocodone. In realtà il contenuto era ben altro. La polizia sta lottando per fermare la vendita del farmaco in quanto può essere facilmente acquistato sul dark web o realizzato in un laboratorio di casa. Quasi il 10 per cento delle vendite illecite di Fentanyl nel mondo sono state perfezionate nel Regno Unito, rendendo il “Darknet Community” inglese, il principale “luogo di incontro virtuale” europeo per venditori ed acquirenti nel deepweb, frequentato da migliaia di “navigatori” alla ricerca di droga e prodotti clandestini. Il numero di farmaci da prescrizione venduti al mercato nero ha raggiunto un valore stimato di 115-200 milioni di sterline.

All’inizio di questo mese è stato svelato che sia i terroristi del London Bridge che quegli di Westminster Bridge, Khalid Masood, hanno assunto steroidi prima di lanciare i loro attacchi. Nel Regno Unito, inoltre, grande preoccupazione desta anche la crescente popolarità del tranquillante Xanax che contiene benzodiazepine che crea una forte dipendenza. Ha breve durata d’azione, viene usato contro gli attacchi di panico e diversi disturbi d’ansia. Per acquistare il farmaco c’è bisogno della ricetta medica e questa ha durata di un solo mese e vale per l’acquisto di solo 3 confezioni nel dosaggio prescritto dal medico. Non è un farmaco mutuabile. L’uso di Xanax è relativamente basso, ma gli esperti hanno scoperto che il farmaco, che dovrebbe essere disponibile solo su prescrizione medica, può essere acquistato su internet che resta la via più diffusa per vendere e comprare questi prodotti.

Per Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” cresce, quindi, il valore complessivo della contraffazione, ma crescono più che proporzionalmente i rischi per il consumatore perché i prodotti di uso quotidiano e prodotti potenzialmente dannosi per la salute e per la sicurezza dei consumatori ammontano al 38,6% dei sequestri effettuati nel 2016, confrontati con il 24,5% del 2015. Una situazione ancora più allarmante se si considera che circa il 24% dei sequestri ha riguardato farmaci e che tra i colli postali sequestrati (ovvero i piccoli acquisti effettuati direttamente dal consumatore) circa il 36% erano medicinali.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie