Conlegno pianta 70 alberi a Cisliano nel Parco Agricolo Sud Milano

Carpini, aceri campestri, ligustri, biancospini, cornioli, querce e frassini. Sono queste le specie che saranno piantumate venerdì 6 aprile a Cisliano, uno dei sessantuno comuni che costituiscono il Parco Agricolo Sud Milano. Così si è passati dagli hastag, ossia dalla campagna social “Per fare un albero ci vuole un hastag” lanciata il 21 novembre dal Consorzio in collaborazione con Legambiente, ai fatti.

Dopo la promessa fatta in occasione della Festa dell’Albero che prevedeva l’impegno del Consorzio a regalare un albero ogni 50 post pubblicati con l’#unalberoè invitando il popolo dei social a condividere su Facebook, Twitter e Instagram il loro amore per la natura, grazie alla partecipazione attiva degli utenti, l’#unalberoè è stato utilizzato per ben 1.963 volte in 24 ore, entrando tra le tendenze del giorno e raggiungendo la soglia di 40 nuovi alberi, ai quali il Consorzio ne ha voluto aggiungere altri 30 moltiplicando la solidarietà.

“La tutela e la valorizzazione del patrimonio forestale sono da sempre gli obiettivi principali di Conlegno – spiega Fausto Iaccheri, presidente del Consorzio – Attraverso la realizzazione di una campagna social abbiamo voluto coinvolgere attivamente i cittadini per sensibilizzarli nei confronti di un tema che tocca tutti da vicino. L’impegno di Conlegno consiste nel concretizzare l’interesse che le persone hanno dimostrato nei confronti dell’ambiente, gettando i semi per un futuro più verde e sostenibile, con la collaborazione di Legambiente”.

Secondo Marzio Marzorati, vice presidente di Legambiente Lombardia, “Partecipare alla creazione di nuovi boschi significa aumentare il polmone verde che ci permette di respirare. In particolare piantare alberi attorno alla città significa ridurre i problemi ambientali, migliorare il paesaggio e sostenere la rete ecologica e la biodiversità. Grazie alla collaborazione con Conlegno, Legambiente attiva la partecipazione di cittadini e amministrazioni pubbliche locali che permetteranno agli alberi di sopravvivere e di essere accuditi per le prossime stagioni consentendo la nascita di un bosco esteso e bello.” All’iniziativa parteciperanno anche le istituzioni locali.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie