Lav: Chi sono #Ipiutassati? al via raccolta firme per un fisco più amico per gli animali

Avrà inizio a partire da sabato 10 e domenica 11 marzo, in decine di città italiane, una raccolta di firme dell’associazione animalista LAV (Lega Anti Vivisezione) #IPIUTASSATI, per chiedere al nuovo Governo e Parlamento un fisco più favorevole per gli animali.

Sono i cani e i gatti, e quindi le famiglie che li ospitano, costrette a pagare il 22% di IVA su tutte le scatolette, crocchette e per le cure dei quattrozampe. E come se non bastasse, la detrazione fiscale delle spese veterinarie è davvero molto limitata; elevato, invece, il costo dei farmaci veterinari che è in media cinque volte maggiore rispetto al farmaco umano con lo stesso principio attivo.

La Lav ricorda che secondo l’indagine Eurispes 2018, il 32,4% degli italiani vive con almeno un animale domestico (-10% rispetto al 2016) e secondo le stime della stessa ong in Italia si è passati da 36.214 cani adottati nel 2015 a 33.166 cani nel 2016 (-8,4%), un trend negativo dovuto – si legge nella nota – soprattutto alla diminuzione del potere d’acquisto degli italiani.

“Le nostre proposte mirano a superare l’attuale stato di cose, per conseguire sia un miglioramento della qualità di vita degli animali, che un incremento delle adozioni, rendendo maggiormente sostenibile la spesa sostenuta dai cittadini, sia come privati che come sistema pubblico”, spiega Ilaria Innocenti, responsabile Lav Area Animali familiari. Per il lancio della petizione la Lav sarà nelle maggiori piazze italiane il 10 e 11 marzo e il fine settimana successivo.

Questi problemi interessano le tante famiglie che in Italia accudiscono circa 7 milioni di cani e 7,5 milioni di gatti. Vivere con un animale domestico non deve più essere considerato un lusso: è questo il messaggio che porteremo in tante piazze a partire dal week end del 10 e 11 marzo, con replica nei fine settimana successivi. Sabato e domenica si potrà firmare la petizione della LAV ai banchetti allestiti in tutte le principali città italiane.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie