Parlare nel sonno, dal semplice mormorio a lunghe conversazioni

Somniloquio e’ il termine medico per indicare il disturbo del sonno piu’ comunemente conosciuto come ‘parlare nel sonno’. Vi sono diversi disordini associati al sonno, come ad esempio il camminare nel sonno, le apnee notturne, gli incubi e ovviamente il parlare nel sonno. Il fatto di parlare nel sonno e’in se’ qualcosa di abbastanza innocuo per la persona che lo fa ma puo’ essere piuttosto fastidioso per la persona che le dorme a fianco.

Gli episodi di somniloquio possono comprendere una vasta gamma di varianti, si va dal semplice mormorio a lunghe conversazioni in cui la persona risponde alle eventuali domande che le vengono poste. La maggior parte delle volte si tratta di un parlare calmo e monotono ma, sebbene sia piuttosto raro, a volte la persona puo’urlare e spaventare chi le dorme a fianco.

Parlare nel sonno appartiene alla categoria delle parasonnie ed e’ causata da stadi del sonno non completi o non riposanti. Le persone che soffrono di questo tipo di parasonnia spesso soffrono anche di altri tipi di parasonnie, quali camminare nel sonno, digrignare i denti ed incubi notturni. Possono anche avere scatti o provare la sensazione di cadere nel sonno. Le parasonnie sono spesso ereditarie. Chi soffre di questi disturbi, quando capitano, non dorme profondamente e cio’ puo’ causare stanchezza durante la giornata ed influire a lungo andare anche sulla salute.

Durante il sonno si verificano cinque fasi: quattro fasi di sonno non-REM ed una di fase di sonno REM. Quando il corpo non passa tranquillamente da una fase all’altra del sonno ci sono delle sorte di microrisvegli ed e’ in questi momenti che si verificano le parasonnie.

Il fenomeno del parlare nel sonno si verifica la maggior parte delle volte tra le varie fasi non-REM del sonno. Quando siamo nella fase REM del sonno il nostro corpo si trova in una condizione di parziale paralisi che ci impedisce di muoverci ed e’ anche la fase in cui si verificano i sogni. L’impossibilita’ di muoverci ci salva dal farci male quando i sogni, quelli brutti, sono cosi’ reali da sembrare veri! Per ridurre la frequenza dei somniloqui, un consiglio e’ di cercare di evitare di accumulare troppo stress durante l’arco della giornata. In ogni caso di rilassarsi prima di andare a dormire, riposare a sufficienza ogni notte ed evitare pasti pesanti a ridosso dell’orario in cui si va a dormire.

 
Condividi questo articolo: 




Altre Notizie