Senza soldi e affamata pensionata sviene al supermercato

A Padova, una pensionata di 75 anni, è svenuta perchè debilitata da una vita fatta ormai solo di stenti. Teatro della scena un supermercato della prima periferia, dove la signora era entrata comunque, pur non avendo un soldo in tasca per comprarsi qualcosa da mangiare. Buon per lei che all’interno fosse presente, tra i clienti, un medico che l’ha prontamente soccorsa.

Portata all’ospedale se la caverà, ma il malore è solo la punta dell’iceberg. Infatti, non appena la signora ha ripreso conoscenza, il medico ha cominciato a parlarle per tenerla vigile. “Vivo da sola in un appartamento in periferie – ha raccontato – e non ho altre fonti che la pensione minima. Ho staccato il gas per la cucina e per il riscaldamento. Quando mi alzo dal letto al mattino, mi vesto molto per non soffrire il freddo.

“E siccome non ho i soldi per pagare la bolletta del gas, in questi mesi sto mangiando solo cibo in scatola, tutto freddo perché non posso né riscaldarlo né cucinarlo”. Dopo l’intervento del medico fuori servizio, la donna è stata accompagnata dagli operatori dell’ambulanza al pronto soccorso dell’ospedale di Padova.

In giornata il Comune ha precisato che la signora è da tempo seguita dai Servizi sociali, ma, fa intendere una nota, l’anziana tende a rifiutare l’aiuto offerto dalle strutture del Comune, che possono prevedere, precisa un comunicato, servizi domiciliari di assistenza, pasti a domicilio e anche sostegni economici anche per il pagamento delle bollette.

 
Condividi questo articolo: 




Altre Notizie