I Limoni per la Ricerca per finanziare la lotta ai tumori

Anche nel 2018 ritorna I Limoni per la Ricerca, la collaborazione fra Citrus – L’Orto Italiano e la Fondazione Umberto Veronesi. Dal 4 al 22 aprile, per ogni retina di limoni venduta negli oltre 2.500 punti vendita aderenti all’iniziativa, 40 centesimi saranno devoluti alla ricerca.

La Fondazione Umberto Veronesi e Citrus hanno ideato l’iniziativa “I Limoni per la ricerca”, un progetto volto a far conoscere i benefici del limone e a sostenere la ricerca nel campo della nutrigenomica, la scienza che studia l’azione degli alimenti sui nostri geni per prevenire l’insorgenza di alcune malattie.

«Siamo lieti di partecipare alla seconda edizione de “I Limoni per la Ricerca” -ha dichiarato Marianna Palella, 25enne CEO e Founder di Citrus – l’Orto Italiano – in quanto credo fortemente nella ricerca scientifica come motore di innovazione e principale leva competitiva del nostro Paese, come sinonimo di pace, di speranza e di valori. Su questo logica, “I Limoni per la Ricerca” rappresentano non solo un’occasione di raccolta fondi ma anche di sensibilizzazione e divulgazione in merito alla sana alimentazione e alla prevenzione a tavola».

«Grazie alla seconda edizione di questo progetto – ha affermato Monica Ramaioli, Direttore Generale della Fondazione Umberto Veronesi – e al prezioso sostegno di Citrus – l’Orto Italiano, sarà possibile finanziare il lavoro di ricercatori che quotidianamente si impegnano a trovare soluzioni di cura sempre più efficaci per malattie che ancora oggi colpiscono numerose persone. Il numero dei ricercatori finanziati dalla Fondazione Umberto Veronesi cresce anno dopo anno, grazie al contribuito delle persone e delle aziende che condividono con noi l’importanza del sostegno alla ricerca scientifica, per il bene di tutti. Un ringraziamento particolare a tutti gli ambassador coinvolti per il supporto nella diffusione del progetto».

Con “I Limoni per la ricerca”, la prima edizione si è svolta ad aprile 2017, la raccolta fondi per la ricerca scientifica si sposta dalle piazze ai banchi dei supermercati, coinvolgendo attivamente i punti vendita che aderiscono al progetto: circa 1.800 negozi e store in tutta Italia. Per ogni retina de “I Limoni per la ricerca” venduta, la Fondazione Umberto Veronesi ha ricevuto 40 centesimi: 20 centesimi da Citrus l’Orto Italiano e 20 centesimi dalle insegne della grande distribuzione che hanno partecipato all’iniziativa.

I “Limoni per la ricerca” sono un esempio di collaborazione possibile tra fornitore e grande distribuzione con l’obiettivo comune di svolgere una concreta attività di responsabilità sociale. La risposta è stata sorprendentemente positiva, tanto che in soli 10 giorni abbiamo raccolto un importo pari a 90mila euro, l’equivalente a 3 borse di studio per la ricerca. Eravamo così convinti della bontà del progetto, che abbiamo deciso di ritirare dal mercato i limoni a marchio “Citrus L’Orto Italiano” per fare spazio solo ai “Limoni per la ricerca” della Fondazione Umberto Veronesi per tutta la durata dell’iniziativa.

Frutta e verdura sono tra gli alimenti da preferire soprattutto alcune varietà per le loro eccezionali proprietà benefiche e scientificamente dimostrate, una su tutte: i limoni. In due anni (2015 e 2016), Citrus ha donato alla Fondazione Umberto Veronesi tre borse di studio per la ricerca del valore complessivo di 90mila euro; nel 2017 le borse saranno 5 per un valore complessivo di 150mila euro. La serietà del nostro impegno passa anche dai buoni numeri e questo è un punto di orgoglio per noi, ma soprattutto una responsabilità che volentieri ci assumiamo come impresa.

Siamo attivamente impegnati a sostenere le attività di ricerca della Fondazione Umberto Veronesi e a diffondere una cultura che promuove stili di vita sani, partendo dalla tavola. I più recenti studi di nutrigenomica, una delle discipline scientifiche cui la Fondazione si sta dedicando, indicano che è proprio a tavola che possiamo farci del bene, scegliendo di mangiare sano, variato ed equilibrato.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie