Maltempo in arrivo, rischio nubifragi su molte regioni

4

Forte peggioramento da Domenica sera. La perturbazione atlantica in movimento verso il Mediterraneo centrale determinerà nelle prossime ore un peggioramento del tempo sulle regioni centro-settentrionali, a partire dalla Sardegna. Oltre alle piogge, si prevedono venti forti e mareggiate.

Lo rende noto il Dipartimento della Protezione Civile che ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. In particolare, l’avviso prevede dal pomeriggio di oggi precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulla Sardegna. Allerta dalle 15 di domenica e per le successive 21 ore su Iglesiente, Campidano, Montevecchio e Pischilappiu. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per domani allerta gialla per Lazio, Umbria, Toscana meridionale, settori occidentali dell’Abruzzo e sud-occidentali della Sardegna.

Da Lunedì, come riporta ilmeteo.it, un centro depressionario proveniente dal Mediterraneo occidentale porterà condizioni meteo spiccatamente instabili al Centro-Nord, con piogge localmente abbondanti su Toscana, Umbria, Marche; inizio di settimana instabile anche sulla Capitale, con rischio temporali. Pioverà anche sulle regioni settentrionali, mentre sulle Alpi sopra 1600 metri tornerà la neve; al Sud resisterà l’alta pressione.

Martedì e Mercoledì venti umidi meridionali continueranno a condizionare il tempo sulle regioni centrali e settentrionali: l’11 Aprile attenzione dalla sera su Val d’Aosta, alto Piemonte e alta Lombardia, dove potranno verificarsi nubifragi. Neve d’Aprile sulle Alpi, sopra 1100 e 1300 metri su quelle piemontesi e lombarde. Tra Giovedì e Venerdì un nuovo impulso instabile interesserà il Nord, con temporali sparsi e nevicate sui rilievi alpini.