Migranti: naufragio nell’Egeo, 9 morti, 6 bimbi

Nove migranti, tra cui 6 bimbi, sono morti dopo che il motoscafo sul quale viaggiavano è affondato al largo delle coste turche, nell’Egeo orientale. Lo riferisce l’agenzia di stato turca, Anadolu. In base a quanto si è appreso, il motoscafo ha registrato un’avaria nel distretto di Demre, nel golfo di Antalya, luogo molto frequentato dai turisti. Cinque persone sono state tratte in salvo e una è tuttora dispersa. Le vittime sono due uomini, una donna e sei bambini.

In base a quanto riferisce l’agenzia Dogan, i migranti stavano cercando di raggiungere l’Europa anche se la meta precisa non è nota. L’approdo in un paese Ue più vicino alla loro rotta è la piccola isola greca di Kastellorizo, di fronte alla cittadina turca di Kas. Le identità e la nazionalità delle vittime non sono state rese note.

Nelle stesse ore della tragedia turca, i cadaveri di undici persone sono stati ripescati in mare al largo della Tunisia meridionale, mentre altre 67 persone sono state portate in salvo dai soccorritori intervenuti dopo la segnalazione di un barcone in difficoltà. Nella notte un’imbarcazione su cui viaggiavano decine di migranti era “sul punto di colare a picco” al largo delle coste del governatorato di Sfax, si legge in una nota del ministero dell’Interno del paese nordafricano. Il numero delle persone trovate morte rappresenta “un primo bilancio”.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie