Il cetriolo, ottimo diuretico e depurativo e apporta benefici alla pelle

Il cetriolo, dal nome scientifico Cucumis sativus, originario delle Indie orientali è stato coltivato sin dall’antichità a scopo alimentare, pur essendo costituito da circa il 95% di acqua non è solo una fonte straordinaria di sali minerali (K , Ca , Fe, I, Fe,  Mn,ecc.), aminoacidi essenziali, vitamine A, B, C, ma è soprattutto ricco di acido Folico o vitamina B9  e di acido Tartarico.

I cetrioli hanno numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Se ingerito è un buon alleato della salute, sulla pelle invece ha effetti invidiabili a qualsiasi cosmetico. Innanzitutto, risulta un ottimo diuretico e depurativo. L’elevato contenuto in acqua aiuta a prevenire la ritenzione idrica, eliminando la ritenzione liquida e le tossine accumulate.

Tanto che se mangiati dopo aver bevuto troppo alcool, aiutano a ridurre i postumi della sbornia e a lenire il mal di testa associato. In caso di indigestione o acidità di stomaco, i cetrioli placano i dolori addominali, alleviando le irritazioni della mucosa gastrica. L’acqua in esso contenuta, poi, è utile per proteggere reni e vescica, riducendo gli acidi urici e prevenendo la formazione di calcoli renali. Oltre all’acido tartarico che favorisce il dimagrimento, i cetrioli contengono pochissime calorie (14 Kcal/100 g), fattore che contribuisce ulteriormente a mantenere sotto controllo il peso corporeo.

Per questo motivo i nutrizionisti li inseriscono come alimenti consigliati nelle diete dimagranti. Questi effetti dimagranti sono sostenuti anche grazie all’irrisorio contenuto di carboidrati, che mantiene la glicemia a livelli bassi e rendono i cetrioli adatti all’assunzione anche in caso di diabete. Grazie alla presenza di mucillagini, poi, il cetriolo risulta avere anche proprietà lassative, previene la stitichezza e aiuta l’intestino a ripulirsi, riparando la mucosa intestinale.

Gli enzimi agevolano l’assimilazione delle proteine. Gli antiossidanti contenuti nei cetrioli, oltre a contrastare l’invecchiamento cellulare, svolgono un’azione protettiva del sistema-cardiovascolare, abbassano i livelli di colesterolo cattivo LDL. Il basso contenuto di sodio (13 mg) contro invece quello elevato di potassio (140 mg), inoltre, fa sì che il cetriolo tenga a bada la pressione alta.

I cetrioli sembrano avere un’azione anti-tumorale, in particolare nel tumore a seno, utero, ovaie e prostata. Le uniche controindicazioni sono legate alla presenza di una sostanza, la cucurbitacina, che risulta poco digeribile soprattutto per chi ha stomaco e intestino delicati. In generale, se si esagera, possono provocare gonfiore addominale.

Protegge gli occhi e apporta benefici alla pelle: il cetriolo è famoso per le sue proprietà cosmetiche, grazie alla ricchezza di acqua, di acidi grassi naturale e vitamina E è un ottimo rimedio naturale per la cura della pelle, la sua polpa la rende più morbida e luminosa oltre ad idratarla a fondo. Inoltre è utile contro la pelle grassa e i brufoli e può essere utilizzato come lenitivo dopo l’esposizione al sole. Inoltre il cetriolo può essere utilizzato al posto del collirio in caso di occhi stanchi, gonfi e arrossati: basterà applicarne un paio di fette sulle palpebre per avere un sollievo immediato. È utile anche in caso i borse sotto gli occhi e congiuntivite.

Nella tradizione popolare il cetriolo lo si impiega per abbassare la febbre e guarire dai vermi intestinali. I cetrioli neutralizzano l’acido urico e grazie alla loro proprietà diuretica lo espellono, e nello stesso tempo aiutano a prevenire anche la formazione di calcoli ai reni. Se mangiato regolarmente aiuta la costipazione e la stipsi.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie