Il fast food aumenta l’asma e le malattie respiratorie

Il consumo frequente di cibo da fast food è risultato uno dei maggiori responsabili delle allergie. Arriva una nuova condanna per il fast food. Questa volta viene dalla Cina: i ricercatori dell’Università di Sichuan hanno rilevato un legame tra il consumo di questi prodotti e una maggiore probabilità di malattie respiratorie.

Nel dettaglio, mangiare fast food aumenta i casi di asma, respiro sibilante e molte altre malattie allergiche come l’eczema e la rino-congiuntivite. Il lavoro ha analizzato 16 studi svolti in precedenza. La colpa sarebbe anche delle quantità eccessive di grassi saturi presenti in questo cibo spazzatura. Proprio i grassi saturi, se introdotti oltre i limiti, diminuiscono le capacità di difesa del sistema immunitario, esponendo così i più giovani a dei rischi per la loro salute. Pertanto, non si è avuta che l’ennesima conferma di come seguire un’alimentazione sana sia fondamentale per scongiurare problemi e disturbi fin dalla più tenera età.

L’assunzione di hamburger e prodotti simili per almeno tre volte a settimana è stata associata in modo predominante a malattie allergiche. Gli autori sottolineano che una dieta di scarsa qualità può contribuire allo sviluppo e alla progressione dell’asma e del respiro sibilante attraverso diversi meccanismi.

“Sono necessari ulteriori studi per confermare le relazioni osservate in questa analisi e per identificare potenziali associazioni causali tra il consumo di fast food e le malattie allergiche”, ha detto Gang Wang, ricercatore dell’Ospedale della Cina occidentale dell’Università di Sichuan. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientifica Respirology.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie