Pressione bassa, ecco i rimedi naturali per alzarla

La pressione bassa è una condizione caratterizzata da valori pressori a riposo inferiori alla norma. In termini numerici, un individuo soffre di pressione bassa quando la sua pressione arteriosa a riposo scende al di sotto dei 90/60 mmHg.

Seppur meno frequente della più grave e preoccupante ipertensione, la pressione bassa (o ipotensione) è un disturbo piuttosto diffuso, che è frequentemente associato a stanchezza generalizzata, capogiri, senso di svenimento, confusione e visione offuscata. La pressione sanguigna è uno dei cosiddetti segni vitali, come la frequenza respiratoria, la frequenza cardiaca, la saturazione dell’ossigeno e la temperatura corporea.

La pressione bassa e il caldo possono essere due fattori strettamente collegati. Il caldo, infatti, ha effetti anche sulla pressione arteriosa in quanto le alte temperature favoriscono la dilatazione dei vasi sanguigni provocando un abbassamento della pressione. Inoltre le alte temperature incrementano la sudorazione, aumentando la perdita di sali minerali e il rischio di disidratazione.

Perché il caldo provoca un abbassamento di pressione? Questo accade perché l’organismo cerca di adattarsi alle temperature dell’ambiente esterno e, per tenere costante la temperatura corporea, attiva i normali meccanismi di difesa come la sudorazione e la vasodilatazione. Ovviamente i vasi dilatati permettono un maggior flusso sanguigno ma, contemporaneamente, comporta l’abbassamento della pressione, mentre la sudorazione, come detto precedentemente, diminuisce i liquidi e soprattutto i sali minerali.

Vi sono molti rimedi per prevenire l’abbassamento della pressione sanguigna dovuta alle alte temperature. Cercare di rinfrescare i locali nei quali si trascorre la giornata, in quanto gli ambienti freschi aiutano a combattere i cali di pressione. E’ fortemente sconsigliato fare attività sportiva nelle ore più calde della giornata, per evitare un aumento della temperatura corporea dovuta sia alle alte temperature, sia all’attività fisica. Bisogna cercare di stare il più possibile all’ombra evitando il diretto contatto con i raggi solari e evitare scatti troppo bruschi, o alzarsi velocemente da una posizione sdraiata o supina, soprattutto la mattina quando ci si sveglia.

Analogamente, quando si è in spiaggia bisogna alternare, se possibile, momenti al sole ed altri all’ombra. Bisogna evitare di alzarsi troppo velocemente dal lettino e bisogna cercare di bagnarsi la testa frequentemente. Anche una corretta alimentazione può aiutare a combattere l’abbassamento della pressione.

Bisogna evitare cibi piccanti o troppo grassi scegliendo qualche cibo più leggero, come il pesce, abbinandolo ad insalate di lattuga, pomodori freschi, cetrioli, ed è anche consigliato consumare molta frutta fresca. Un altro consiglio è quello di consumare alimenti come la liquirizia, la soia, le mandorle e le gemme di grano. Inoltre il sale grosso è molto utile: sciolto sotto la lingua può far rialzare i valori della pressione sanguigna.

Altro utile consiglio è quello di non farsi mai mancare magnesio e potassio, due Sali minerali indispensabili per la regolazione della pressione arteriosa. Questi Sali minerali possono essere integrati tramite il consumo di albicocche, cacao fondente, fagioli bianchi e patate, per reintegrare il potassio, e tramite il consumo di verdure a foglia verde, cioccolato amaro, mandorle e pistacchi per reintegrare il magnesio.

Liquirizia. La liquirizia contiene un principio attivo che contribuisce a regolare la pressione, alzandone i valori (motivo per cui non è indicata se si soffre di ipertensione). Si consiglia di masticare qualche bastoncino al naturale.

Zenzero. Anche lo zenzero, tra le spezie più ricche di proprietà benefiche, può aiutare contro la pressione bassa. In questo caso si può scegliere tra una tisana fresca o caramelle da consumare all’occorrenza.

Alga Spirulina. Si tratta di un’alga commestibile, ricca di proteine nobili, molto diffusa tra vegetariani e vegani come alternativa alla carne. La Spirulina è un vero e proprio integratore naturale poiché contiene molti minerali e vitamine, tra i quali magnesio, potassio, ferro e vitamina C. Si può assumere per contrastare affaticamento e stanchezza e in commercio è possibile trovarla in compresse, tavolette o gocce.

Aglio. L’aglio è considerato un antibiotico naturale e un alimento efficace nel contrasto di molti comuni disturbi. Anche per chi soffre di pressione bassa può essere un utile rimedio, in quanto agisce da vasodilatatore, grazie ad alcune sostanze che migliorano la circolazione.

Complicanze. Quando la pressione bassa è di grado severo (per esempio a seguito di gravi stati patologici), gli organi dell’individuo interessato non ricevono la quantità di sangue necessaria al loro corretto funzionamento e mantenimento in salute. Tutto ciò può portare all’istaurarsi di uno stato di shock. Caratterizzato da pallore, sudorazione fredda, respirazione veloce e poco profonda, e polso debole e rapido, lo shock, in assenza di trattamenti tempestivi e adeguati, può avere conseguenze anche letali.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie