Ministro Grillo, più investimenti in Sanità recuperando fondi da lotta sprechi

4
Il ministro della Salute Giulia Grillo, in occasione della presentazione dell'attività sanitaria e scientifica e del bilancio sociale 2017 dell'Ospedale pediatrico Bambino Gesù, Roma, 11 luglio 2018. ANSA/ MASSIMO PERCOSSI

E’ “necessario invertire la tendenza”, perché “anche nel nostro Paese sarà necessario tornare ad effettuare investimenti, garantendo una sostenibilità economica effettiva ai livelli essenziali di assistenza attraverso il rifinanziamento del Servizio sanitario nazionale a cui concorre lo Stato”. Lo ha affermato il ministro della Salute, Giulia Grillo, presentando alla Camera le Linee programmatiche del suo dicastero. Naturalmente, ha detto, “il recupero delle risorse avverrà anche attraverso un’efficace lotta agli sprechi”.

E’ infatti “necessario invertire la tendenza che, come ha appena sottolineato la Corte dei Conti – ha spiegato Grillo – ha visto negli anni tra il 2009 e il 2016 la riduzione delle risorse destinate alla sanità di circa tre decimi di punto all’anno al contrario di altri Paesi europei, mi riferisco a Francia e Germania, che hanno, viceversa, ampliato i loro investimenti in sanità. Anche nel nostro Paese sarà necessario tornare ad effettuare investimenti in questo senso, garantendo una sostenibilità economica effettiva ai livelli essenziali di assistenza attraverso il rifinanziamento del Servizio sanitario nazionale a cui concorre lo Stato”.

Il ministro ha precisato che “ci vorrà del tempo, nessuno ha la bacchetta magica, ma l’intento dell’Esecutivo è tracciato”. “Naturalmente – ha concluso – il recupero delle risorse avverrà anche attraverso un’efficace lotta a sprechi e inefficienze che ancora ci sono: spazio dunque alla centralizzazione degli acquisti e all’allargamento della collaborazione tra i soggetti aggregatori, centrali di acquisto regionali, e CONSIP”.

Liste d’attesa. “È mia ferma intenzione proseguire il lavoro iniziato con l’invio della circolare trasmessa alle Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano per conoscere la situazione reale delle cose. Da una prima valutazione dei dati a disposizione, ovviamente con i dovuti distinguo, si denota mediamente un forte sotto utilizzo dei processi di informatizzazione delle pronazioni. Tradotto, significa che ancora troppo spesso, ed in particolare per i ricoveri in fase di elezione, la gestione delle prestazioni avviene per via cartacea creando i presupposti e i rischi di forti distorsioni. Su questo aspetto l’impegno sarà massimo perché si tratta di una delle chiavi di volta per la corretta gestione delle liste d’attesa. Nei prossimi giorni, con tutti i numeri a disposizione, avremo la possibilità di fare una valutazione approfondita e implementare soluzioni per rendere più efficiente il sistema anche con il supporto di chi ha maturato buone pratiche in questi anni. Io su questo aspetto sarò al fianco dei cittadini, spesso proprio quelli più deboli, e posso già anticiparvi che al Ministero ci stiamo organizzando per creare un filo diretto di comunicazione con loro affinché tutti conoscano i loro diritti. Non sono temi che si risolvono solo a colpi di decreti, sono consapevole che occorre anche fare investimenti, ma capire come vengono utilizzate le risorse ha una fondamentale importanza”.

Il tema dei vaccini “è uno dei punti del programma di Governo. Nel quale affermiamo che, pur con l’obiettivo di tutelare la salute individuale e collettiva, garantendo le necessarie coperture vaccinali, va affrontata la tematica del giusto equilibrio tra il diritto all’istruzione e il diritto alla salute, tutelando i bambini in età prescolare e scolare che potrebbero essere a rischio di esclusione sociale”. Lo ha sottolineato il ministro della Salute, Giulia Grillo, illustrando alla Camera le Linee programmatiche del dicastero. In questa direzione, ha detto, “sta lavorando la maggioranza con un disegno di legge parlamentare che supererà la ‘legge Lorenzin’. Nata, peraltro, come decreto legge e approvata di fretta e furia in due mesi la scorsa Legislatura”.