Cani e gatti depressi, arriva l’olio alla cannabis

Anche i nostri animali possono accusare i sintomi della depressione, proprio come noi. Le motivazioni alla base di un problema così complesso possono variare da alcune situazioni scatenanti in famiglia e nell’ambiente in cui vivono, fino a diverse malattie e disturbi. Andiamo a vedere cos’è la depressione e come evitarla.

Probabilmente una delle ragioni che può influire sull’umore del cane e del gatto è legata proprio al fatto che in casa non possono fare le stesse cose che farebbero in natura. Entrambi infatti sono dei predatori, per cui sono abituati a vivere all’aperto, cacciare, rotolarsi nell’erba, accoppiarsi.

Gatti e cani depressi, ansiosi o aggressivi?  arrivano le cure a base di cannabis. Una start up italiana, Weedentity, ha infatti lanciato dei prodotti a base di olio di cannabis sativa legale, già usata negli Usa, e pensati per gli animali domestici. La novità, creata da quattro giovani imprenditori napoletani under 40, si basa sul’uso aromaterapico del cannabidiolo: l’olio per la pet therapy contiene infatti il 5% di CBD, un principio attivo naturalmente presente nelle piante di cannabis, che ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti e serve a combattere e prevenire stati di ansia, panico o insonnia. E’ indicato soprattutto per la cura di cani che manifestano comportamenti aggressivi o di gatti sterilizzati per un migliore decorso post operatorio.

Gli oli, spiegano i giovani imprenditori partenopei, sono prodotti in Svizzera con metodi naturali che escludono l’uso di pesticidi o sostanze chimiche, hanno un’origine al 100% vegetale, provengono da coltivazioni biologiche. Sono testati e analizzati da laboratori svizzeri e, una seconda volta, da laboratori italiani certificati dal ministero della Salute.

“Abbiamo deciso – racconta Chiara Basile, che insieme ai suoi tre soci ha lanciato Weedentity – di aprire quest’attività attraverso il varco legislativo che si è aperto nel 2016. La legge 242 del 2016, infatti, ha dato il via libera all’uso di prodotti realizzati con cannabis sativa entro precisi limiti di THC, uno dei principi attivi della cannabis. E’ stato un primo passaggio importante perché apre all’uso di quella che forse è la pianta più criminalizzata del mondo ma dalle enormi potenzialità”.

“I nostri oli per cani e gatti non hanno effetti psicoattivi ma solo miorilassanti. Gli animali, cioè, non vengono ‘sedati’: come afferma l’Organizzazione Mondiale della Sanità – continua Basile – il CBD, l’unico cannabinoide presente negli oli, non crea dipendenza”.

Aiutare i nostrii amici a 4 zampe ad affrontare la depressione. Appena noti che il tuo cane o gatto sta vivendo sintomi di depressione non giustificati o prolungati, contatta subito il tuo veterinario. È importante verificare se sta male o se ha uno squilibrio chimico, che dovrebbe essere trattato con medicinali. Quando sei sicuro che il tuo cane abbia ricevuto le cure veterinarie appropriate, puoi iniziare a guardare ai fattori ambientali che possono avere un impatto sull’umore del tuo cane e vedere cosa puoi fare per migliorarne la situazione.

 
Condividi questo articolo: 




Altre Notizie