Decapita l’amico e va a passeggio con la sua testa fino alla stazione di polizia

Omicidio degno di un film di Dario Argento quello che si è consumato in India.Un indiano di 28 anni del distretto di Mandya, nel Karnataka, ha decapitato il suo amico e poi è andato a passeggio con la sua testa in mano fino alla stazione di polizia dove si è arreso, secondo quanto riportato da The Hindu.

L’uomo, Pashupathi, è stato arrestato. “Stiamo indagando sull’incidente, ma l’imputato e la vittima, Girish, erano buoni amici”, ha dichiarato Mandya Soprintendente della polizia di Shivaprakash Devaraj. Devaraj ha detto che Pashupathi è entrato nella stazione di polizia di Malavalli con indumenti impregnati di sangue e con la testa tagliata intorno alle 10.15 di sabato. Secondo la polizia, Pashupathi e Girish vivevano nel vicino villaggio di Chikkabagilu.

Secondo quanto ha raccontato alla polizia, che il suo amico Girish ha parlato male di sua madre, innescando uno scontro tra i due. Sotto choc i vicini e i passanti  hanno assistito alla macabra passeggiata del folle. “Ho visto un uomo che camminava in strada con una testa in mano: aveva i vestiti e i piedi sporchi di sangue ha raccontato, un testimone”. Adesso il killer è ora accusato di omicidio di primo grado. Link al video.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie