Come alleviare i sintomi della psoriasi con la giusta dieta

Una delle malattie più imbarazzanti è certamente la psoriasi, perché può colpire zone del corpo molto in vista, come i gomiti, le mani o i capelli. I segni di questa malattia possono comparire un po’ ovunque. Nei casi più gravi la psoriasi può comparire anche sul viso (in questa pagina Eucerin spiega cosa fare in casi del genere) diventando un problema di una certa entità. Oltre a usare prodotti dermatologici specifici, questa malattia della pelle si può curare e prevenire anche adottando uno stile alimentare specifico. La ricerca scientifica ha, infatti, messo in luce l’esistenza di un nesso tra alimentazione e psoriasi. Seguire un certo tipo di dieta, quindi, può essere un buon modo per porre rimedio ai sintomi di questa antiestetica malattia.

La dieta più indicata per chi soffre di psoriasi

Il regime alimentare più indicato, per chi soffre di psoriasi, sembra essere proprio la dieta mediterranea. Un’alimentazione ricca di vegetali e legumi, cereali preferibilmente non raffinati, e molta frutta secca che contiene olii vegetali benefici. Una dieta che predilige un consumo moderato di pesce e di uova. Ad essere benvenuti sono anche gli olii vegetali, soprattutto l’olio extravergine di oliva, gli aromi e le spezie. L’importante è assumere alimenti che contengono vitamine fondamentali per la pelle, come la “A”, la “E” e “C”. Anche gli oligoelementi di base come il ferro, lo zinco, il rame, il manganese e il selenio sono fondamentali per via delle loro proprietà antiossidanti. Quindi, volendo fare una lista dei cibi, sono da inserire nella dieta pesci ricchi di omega3, riso, grano e avena integrali, frutta, verdura e legumi. E tra i condimenti bisogna usare soprattutto olio d’oliva e olio di semi di lino. Sono da bandire invece le carni rosse, i formaggi, i grassi animali, gli alcolici e il pepe. È bene anche contenere l’uso di alimenti irritanti come pomodori, melanzane e peperoni.

L’alimentazione funziona davvero contro la psoriasi?

Diversi studi scientifici hanno dimostrato che l’eccesso di massa corporea può favorire l’insorgere della psoriasi e di altre malattie della pelle. Quindi una dieta che mira a perdere peso, può aiutare perchè agevola le normali difese immunitarie e può essere utile a contenere la malattia. Da indagini condotte su popolazioni Lapponi che adottano diete ricche di pesce azzurro, sono emersi risultati interessanti sulla possibile correlazione tra alimentazione e psoriasi. L’acido ecosapentanoico conosciuto come EPA, e l’acido docoesanoico, cioè il DHA, sarebbero infatti una fonte di grassi polinsaturi molto efficaci per la prevenzione di parecchie patologie. La loro presenza, oltretutto, riequilibra i livelli eccessivi di acido arachidonico presente soprattutto nelle piaghe tipiche della psoriasi. Sempre grazie alla ricerca medica poi si è pervenuti alla consapevolezza che i sintomi della malattia possono aggravarsi nel caso dei fumatori e alcolisti abituali. Viceversa, i sintomi della psoriasi migliorerebbero nei casi di consumo sostanzioso di carote, vegetali e frutta fresca.

Per concludere si può affermare che tenere sotto controllo il peso e seguire un regime alimentare corretto è sempre utile per la salute. Una volta scoperto che riduce anche il rischio di psoriasi, l’importanza di mantenere una dieta sana ed equilibrata risulta evidente agli occhi di tutti.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie