Frammenti di insetti nei pomodori secchi: ecco il numero di lotto

Il Ministero della Salute ha segnalato il richiamo di un lotto di pomodori secchi in quanto è stata riscontrata la possibile presenza di frammenti di insetti. Il lotto a rischio, riguarda il prodotto a marchio La Dispensa del Fattore formato che viene venduto in confezioni da 250 gr. Il lotto interessato dall’avviso di richiamo è contrassegnato dalla sigla PG090818 con scadenza relativa al 09/08/2019.

I pomodori secchi GustiSardi vengono prodotti dall’azienda  La Dispensa del Fattore di Frau Emanuele sita nello stabilimento alla via Nazionale 253 a Serrenti, comune che si trova in Sardegna in provincia del Medio Campidano. A scopo precauzionale e al fine di garantire la sicurezza dei consumatori, si raccomanda a coloro che hanno acquistato il prodotto medesimo lotto di appartenenza, di NON consumarlo!

Frammenti di insetti nel cibo che mangiamo, spesso sono blatte

L’immagine non è piacevole, bisogna ammetterlo, ma purtroppo può capitare di ingerire una blatta assieme al cibo che si sta consumando. Il dubbio di molti in questo caso è cosa succede quando si ingerisce una blatta o parte di essa?  Fortunatamente nella maggior parte dei casi si può avere come effetto più frequente il vomito, non tanto perché lo provochi la blatta in sé, ma per la sensazione di ribrezzo. Se si riesce a rimettere è molto probabile che non accada null’altro. In ogni caso, per lo più non accade nulla. Tuttavia vi sono soggetti più deboli o sensibili che invece possono manifestare problematiche anche gravi.

Se si è ingerita una blatta o frammenti di blatta bisogna monitorare le condizioni di salute della persona. Se non presenta sintomi particolari è possibile che la cosa si concluda così. Se invece compaiono sintomi sospetti è bene recarsi subito dal medico.

Secondo alcuni degli studi, il 97% delle blatte esaminate veicolavano  agenti patogeni quali Streptococchi, Clostridi, B. coli e Stafilococchi. Una visita medica serve senz’altro a scongiurare il pericolo del contagio, eventualmente il medico farà eseguire delle analisi cliniche e proporre la terapia più adeguata.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie