Milano, #Ambientescuola al via il progetto pilota per la differenziata in 540 classi

L’obiettivo è di contribuire per raggiungere alcuni degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (SDGs) definiti dalle Nazioni Unite.  E per coinvolgere l’educazione ambientale dei giovani milanesi e portare in modo sistematico all’interno degli edifici scolastici la raccolta differenziata, nasce il progetto pilota #Ambientescuola, approvato dalla Giunta del comune di Milano.

L’idea nasce da un gruppo di lavoro che comprende Comune di Milano e Amsa, società del Gruppo A2A, con il supporto dell’Ufficio scolastico Territoriale di Milano. A questa prima fase del progetto parteciperanno 540 le classi di Primarie e Secondarie di I e II grado, distribuite in una trentina di plessi scolastici nei nove Municipi del capoluogo lombardo, per un totale di 12mila alunni. Saranno distribuiti circa 2.400 contenitori nelle classi e negli spazi comuni per plastica e metallo, carta e cartone e indifferenziata (l’umido prodotto dalle mense è già oggi gestito in tutte le scuole da Milano Ristorazione) e ottocento poster informativi, entro dicembre.

Secondo gli assessori Laura Galimberti (Educazione) e Marco Granelli (Mobilità e Ambiente): “L’avvio di una sistematica raccolta differenziata all’interno delle scuole è un passo importantissimo che questa Amministrazione ha voluto fortemente e che porterà la città, che già oggi arriva quasi al 60% di differenziata, a fare un ulteriore importante passo avanti in questa direzione . Nel 2016 era stato richiesto ad Amsa di inserire all’interno del Piano Strategico degli anni successivi la creazione di un gruppo di lavoro per promuovere l’educazione ambientale e oggi possiamo dirci totalmente soddisfatti dei risultati”.

Tra gli incontri formativi e informativi del progetto per la corretta raccolta differenziata sono previste anche attività didattiche, tra queste il contest ‘Cestini in cerca d’autore’: in pratica , un tocco di creatività da parte di ogni classe che personalizzerà i propri contenitori con qualsiasi tecnica artistica e materiali di riciclo. Per ogni ordine scolastico, sarà selezionata una scuola vincitrice per ogni ordine scolastico, che riceverà un premio di 500 euro, messi a disposizione da Amsa – Gruppo A2A. Inoltre, per sensibilizzare i ragazzi sulle diverse tematiche ambientali saranno realizzati, con il supporto dei consorzi Cial, Comieco, Corepla e Ricrea, una serie di video didattici.

Saranno date spiegazioni riguardo il risparmio energetico, lo smaltimento e la trasformazione dei singoli materiali riciclabili, fino al corretto uso degli spazi pubblici urbani. Terminato l’anno scolastico Amsa creerà un report al fine di determinare sia l’effetto educativo, sia il concreto risultato della raccolta differenziata. I dati ottenuti serviranno per altre iniziative e la raccolta sarà estesa progressivamente a tutti gli istituti scolastici.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie