Ue, stop all’uso preventivo degli antibiotici negli allevamenti

Arriva l’esplicito divieto a livello Ue dell’uso preventivo di antibiotici nei mangimi medicati. Le nuove misure, frutto di un accordo tra Europarlamento, Consiglio Ue e Commissione europea, replicano le norme approvate sui farmaci veterinari il 6 giugno per frenare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza.

Anche per i mangimi medicati con antibiotici si introduce il divieto dell’uso profilattico, cioè preventivo. L’uso metafilattico, cioè il trattamento dell’intero gruppo di animali quando solo uno è infetto, sarà consentito solo quando il rischio di diffusione dell’infezione è elevato e non esiste un’alternativa. Tutte decisioni che devono essere prese dopo visita e diagnosi di un veterinario.

I deputati hanno inoltre convenuto che un secondo regolamento che ha avuto l’ok della plenaria introduce il divieto dell’uso preventivo di antibiotici nei mangimi medicati. L’uso metafilattico, cioè il trattamento dell’intero gruppo di animali quando solo uno è infetto, sarà consentito solo quando il rischio di diffusione dell’infezione è elevato e non esiste un’alternativa. Tutte decisioni che devono essere prese solo dopo visita e diagnosi di un veterinario.

 
Condividi questo articolo: 


Altre Notizie