L’acqua, un bene comune da salvaguardare: Pubblicità Progresso lancia a Milano #CiRiesco

L’acqua, uno dei beni fondamentali e importanti per l’umanità, preziosa per la vita, tuttavia esauribile e proprio per questo va usata con consapevolezza e non va sciupata. E’ stato questo il tema organizzato da Fondazione Pubblicità Progresso a Milano con il convegno #ILSOCIALECOMUNICA – L’ACQUA BENE COMUNE . Un incontro inserito nella campagna #CiRiesco (www.ciriesco.it), che vuole sensibilizzare la popolazione relativamente alle risorse del pianeta terra, oltre che per l’acqua anche per energia, cibo, mobility e tutti i diversi ambiti del vivere quotidiano.

“L’acqua è un importante bene comune, ma non può essere considerato un bene sempre e comunque garantito” ha dichiarato Alberto Contri, Presidente Pubblicità Progresso – “I cambiamenti climatici portano siccità e alluvioni, ragione per cui l’acqua va innanzitutto gestita sia a livello pubblico che privato. Dalla prevenzione idro-geologica alla distribuzione allo smaltimento, molte responsabilità ricadono sugli enti pubblici, ma i semplici cittadini possono fare molto per utilizzare al meglio l’acqua, non sprecarla, rispettarla.

La campagna #Ciriesco di Pubblicità Progresso viene incontro alle necessità informative dei cittadini pubblicando su vari temi ambientali – acqua in primis – i decaloghi di buon comportamento e gli esempi di chi ha ottenuto buoni risultati applicandoli. L’incontro di oggi serve ad accrescere la consapevolezza sul tema dell’acqua affrontandolo da tutti i possibili punti di vista”.

La salvaguardia di un bene comune quale l’acqua è emersa anche dallo studio “L’acqua bene comune”, realizzato da Acqua Group. Su un campione di circa 2 mila persone intervistate su tutto il territorio nazionale, il sondaggio ha evidenziato che: nonostante il 58% della popolazione consideri l’acqua pubblica come sicura ed economica (68,7% crede abbia un costo più basso), solo il 38,6% delle famiglie beve acqua corrente (il 55,4% vive nel nord est) mentre il 48,7% è ancora legato all’acquisto di quella in bottiglia.

In proposito Pubblicità Progresso stila un decalogo per evitare gli sprechi di acqua. 1 preferire la doccia al bagno; 2 usare gli elettrodomestici a carico pieno e prediligere i programmi eco; 3 Non lasciare aperto il rubinetto, ogni giorno in Italia si consumano in media dai 130 ai 140 litri di acqua potabile; 4-5 Non lavare piatti, frutta e verdura sotto l’acqua corrente; 6-7 Controllare regolarmente l’impianto idrico e utilizzare aeratori d’acqua, come fa già il 40,1% degli italiani che ha installato un regolatore di flussi ai rubinetti di casa; 8 Recuperare l’acqua utilizzata in cucina (il 28,6% degli intervistati già adotta questa pratica) e raccogliere le acque meteoriche (il 24,6%) per annaffiare le piante; 9 Non gettare agenti inquinanti nel lavandino (esempio olio di frittura); infine 10 Selezionare le piante da giardino e scegliere quelle che necessitano meno acqua.

All’interno dell’iniziativa è stato presentato il contest fotografico #Acquabenecomune che ha la finalità di premiare i migliori scatti o foto storie capaci di rappresentare l’acqua, i suoi usi e la sua importanza per la vita. Per altre info https://www.pubblicitaprogresso.org/it/home-page.

 

 
Condividi questo articolo: 




Altre Notizie