Giappone: asta record al mercato del pesce, ‘boss’ del sushi paga un tonno rosso 3 milioni di dollari

Asta record in Giappone al mercato del pesce: sono stati pagati oltre 3 milioni di dollari per aggiudicarsi un tonno rosso da 278 chili. Ad aggiudicarselo un ‘boss’ del sushi nella tradizionale asta di inizio anno a Tokyo. Lo riporta la Bbc ricordando che i grossisti e i proprietari di aziende di sushi spesso pagano prezzi elevati per il miglior pesce, alla prima asta pre-alba del nuovo anno.

Una cifra che segna il record assoluto, raddoppiando quello dell’anno scorso quando versò, sempre nell’asta di inizio anno, 1,4 milioni di dollari.

La cifra pagata al mercato di Toyosu – che da ottobre ha sostituito il mercato storico di Tsukiji – è di oltre 333 milioni di yen, per un tonno proveniente da Oma, nella prefettura di Aomori. Essa equivale a un costo di 1,2 milioni di yen (oltre 11.000 dollari) al chilo e supera il primato del 2013, sia in termini di importo che di peso. Secondo la tradizione di inizio anno i battitori partono da offerte più elevate, in particolare modo in questa occasione, in concomitanza della prima asta tenuta a Toyosu.

Il vincitore del bid è stato ancora una volta la catena di sushi Kiyomura, detentore del precedente record, cha prevede di ottenere circa 15mila pezzi di sushi dall’esemplare acquistato. L’apertura del nuovo mercato del pesce di Toyosu, grande quasi due volte Tsukiji, era stata posticipata a partire dal 2016 a causa dei terreni considerati non conformi per via della presenza di composti chimici, tra cui il benzene. Il progetto di demolizione di Tsukiji sarà completato entro il febbraio 2020, trasformando i circa 230mila metri quadri del vecchio mercato in un parcheggio da utilizzare durante le Olimpiadi di Tokyo, con un’ampia sezione che vedrà la costruzione di una tangenziale per migliorare l’accesso agli impianti sportivi nel corso dei giochi.

 
Condividi questo articolo: 

Altre Notizie