L’amica geniale diventa un’opera di street art

Arrivano dall’America, dai paesi scandinavi, dalla Germania e naturalmente anche dall’Italia per vedere i luoghi de ‘L’amica geniale’, il romanzo poi diventato fiction di Elena Ferrante.

E da oggi ad accogliere gli appassionati, nel cuore del Rione Luzzatti, periferia est di Napoli, ci sarà anche un’opera di street art sulla facciata della biblioteca comunale. Così sul muro di una biblioteca che 70 anni fa nacque grazie alla volontà del professor Agostino Collina per offrire uno spazio di cultura ai tanti ragazzi del quartiere che non potevano andare a scuola, ci sono le ‘figure’ di Lila e Lenù, le giovani protagoniste della fiction, vale a dire le attrici Ludovica Nasti ed Elisa Del Genio, che hanno preso parte all’inaugurazione. L’opera è stata realizzata da Eduardo Castaldo, anche fotografo di scena della fiction, e non ha dimenticato la maestra delle bimbe come lo stesso professor Collina.

“Dopo il successo della serie che ha reso popolare il Rione Luzzatti – afferma Giampiero Perrella, presidente della quarta municipalità -, questo omaggio al romanzo di Elena Ferrante, alle due giovani protagoniste e alla straordinaria figura del professor Collina sarà l’occasione per rendere più attrattivo il quartiere e stimolare sempre più persone a visitarlo”.

 
Condividi questo articolo: 

Altre Notizie