Migranti, Di Maio: accoglieremo donne e bambini delle due navi ong

Malta faccia sbarcare subito donne e bambini da quelle imbarcazioni e li mandi in Italia. Li accoglieremo. Siamo pronti ancora una volta a dare, come sempre, una lezione di umanità all’Europa intera. Così Luigi Di Maio su un social network intervenendo sull’emergenza delle due navi delle Ong Sea Watch e Sea Eye in acque maltesi.

Una posizione diversa è stata espressa invece su Facebook dal ministro dell’Interno Matteo Salvini. “Possiamo inviare a bordo medicine, cibo e vestiti, ma basta ricatti. Meno partenze, meno morti. Io non cambio idea”, ha scritto il vicepremier leghista.

Da fonti della Lega si apprende poi che Salvini ha parlato con Di Maio. Da parte del titolare del Viminale, si spiega, non c’è alcuna irritazione ma “semplicemente” la volontà di “risolvere problemi”. Le stesse fonti assicurano che Salvini “è assolutamente sereno” e che i rapporti con Conte e con gli altri ministri M5S “sono ottimi”. Non esiste quindi nessun caso.

Nel post su Facebook Salvini ha sottolineato: “Una nave tedesca e una nave olandese, in acque maltesi. Ma ad accogliere dovrebbe essere ancora una volta l’Italia. La nostra Italia che ha già accolto quasi un milione di persone negli ultimi anni, la nostra Italia dove più di un milione di bambini vive in condizioni di povertà assoluta”. “Il traffico di esseri umani – ha aggiunto – va fermato: chi scappa dalla guerra arriva in Italia in aereo, come già fanno in tanti, non con i barconi”.

 
Condividi questo articolo: 

Altre Notizie