Influenza, raggiunto il picco stagionale: 832mila casi in 7 giorni

L’influenza ha raggiunto il picco di contagi stagionale, sono circa 832.000 casi in una settimana.

I bambini sono i più colpiti. Nel corso della scorsa settimana, secondo quanto riportato dal report dell’Iss, il numero di casi di sindrome influenzale è stato “ancora in aumento e, con molta probabilità, la curva epidemica ha raggiunto il picco”. Il livello di incidenza, in Italia, nella quinta settimana del 2019, è arrivato alla soglia di intensità “alta”, pari a circa 13,8 casi per mille assistiti.

I bambini sono i più colpiti ma è negli anziani e nei malati cronici che il virus può causare maggiori complicanze. La provincia autonoma di Trento, Emilia-Romagna, Umbria, Marche, Abruzzo, Campania e Calabria, sono state finora le Regioni maggiormente colpite.

Dall’inizio della stagione, sono stati 4.478.000 gli italiani colpiti dal virus e, secondo i dati più recenti, sono 39 i decessi causati dell’influenza e 191 i casi gravi registrati.

I sintomi influenzali sono la febbre alta, anche sopra i 38° e che riappare quando finisce l’effetto della tachipirina, tosse secca stizzosa che matura dopo qualche giorno, dolori alle ossa e ai muscoli, cefalea descritta come un cerchio alla testa, debolezza che costringe a stare sdraiati, fatica a respirare a causa della gola infiammata e dell’interessamento delle prime vie aeree.

Altri segni di sofferenza sono a carico degli occhi, con fastidio alla vista della luce, lacrimazione. Si assiste poi al calo dell’appetito, con nausea o inappetenza, dolori intestinali e stipsi, per cui si consiglia di bere molti liquidi per prevenire la disidratazione.

Naturalmente occorre sempre farsi seguire dal medico, non farsi scrupolo a chiamare anche se spesso i medici di medicina generale sono difficili da raggiungere anche in considerazione del picco influenzale che moltiplica le richieste motivate di visite domiciliari, alle quali il medico di famiglia è chiamato a dare seguito.

 
Condividi questo articolo: 

Altre Notizie