Istat: Crolla la produzione industriale -5,5%, serie difficoltà per l’economia

Tutti i principali settori di attività economica registrano variazioni tendenziali negative.

La produzione industriale a dicembre segna rispetto a novembre un calo dello 0,8%. Lo rileva l’Istat, spiegando che si tratta della quarta contrazione consecutiva. Su base annua l’indice corretto per gli effetti di calendario risulta in ribasso del 5,5% (dato corretto per gli effetti di calendario). Si tratta della diminuzione tendenziale più accentuata dal dicembre del 2012, ovvero da sei anni. In ribasso anche il dato grezzo (-2,5% su base annua).

Nella prima nota mensile del 2019 sull’andamento dell’economia italiana, l’Istat afferma che a gennaio l’indicatore anticipatore dell’economia italiana, ‘spia’ di quel che accadrà, ha “registrato una marcata flessione, prospettando serie difficoltà di tenuta dei livelli di attività economica”.

In forte calo la produzione dell’industria del legno, della carta e stampa (-13,0%), delle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-11,1%) e della fabbricazione di articoli in gomma e materie plastiche, altri prodotti della lavorazione di minerali non metalliferi (-7,9%).

 
Condividi questo articolo: 

Altre Notizie