A Manhattan quasi 40 mila bambini soffrono la fame

A Manhattan quasi 40mila bambini soffrono la fame. E’ la denuncia fatta da ‘Feeding America’, la non profit che fornisce alimenti a milioni di famiglie americane, mentre a New York diventa sempre più evidente il divario tra ricchi e poveri. In tutto lo stato di New York, sono invece 750mila i bambini che non hanno cibo a sufficienza.

Secondo lo studio, non si tratta di bambini provenienti da famiglie senzatetto: in genere fanno parte di nuclei familiari della working class, la classe operaia. Secondo gli esperti la sotto alimentazione ha conseguenze anche sulla vita quotidiana provocando nei ragazzi capogiri e apatia. Gli effetti si fanno sentire inoltre a livello scolastico, non solo dal punto di vista del rendimento ma anche di quello comportamentale.

“I bambini che non hanno cibo a sufficienza – ha spiegato Annelise Cohon del programma Partners for Breakfast in the Classroom – sono più inclini a comportarsi male, ad essere indisciplinati e fanno fatica a concentrarsi”.

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie