Bracconiere calpestato da un elefante ucciso sbranato dai leoni

Un bracconiere di rinoceronti è stato travolto e ucciso martedì scorso da un elefante nel Parco Nazionale di Kruger, in Sudafrica, ed è stato poi sbranato da un branco di leoni: lo riporta la Bbc online.

La notizia è stata data da un complice del bracconiere ai familiari della vittima, che hanno avvertito le autorità del parco. “Entrare nel Parco Nazionale di Kruger illegalmente e a piedi non è saggio”, ha commentato il direttore del parco: “E’ molto pericoloso e questo episodio ne è la conferma”.

Appresa la notizia, i parenti hanno così allertato i guardaparchi del Kruger National Park. È stata organizzata una squadra di ricerca per recuperare i resti dell’uomo, ma è stato trovato solo un teschio umano e un paio di pantaloni. La direzione del parco ha rivolto le sue condoglianze alla famiglia: “Entrare illegalmente nel parco e a piedi non è una scelta saggia. Questo comporta molti pericoli, e la vicenda del bracconiere ucciso ne è la prova”.

Quello dei bracconieri di rinoceronti è un problema di vecchia data nella riserva sudafricana, alimentato da una forte richiesta di corni di rinoceronte da parte dei Paesi asiatici. In questi giorni, le autorità dell’aeroporto di Hong Kong hanno sequestrato il più grande carico di corni negli ultimi cinque anni, stimato in 2,1 milioni di dollari.



Altre Notizie