Investe e uccide migrante, si ferma per chiamare aiuto ma rischia linciaggio

Investe e uccide un migrante, si ferma per chiamare aiuto ma viene circondato minacciosamente da una folla di extracomunitari. Alla fine viene tratto in salvo da Polizia e Carabinieri; questi ultimi lo hanno denunciato per omicidio stradale. E’ accaduto a Castel Volturno (Caserta).

La vittima è un ghanese di 61 anni: era in bici all’esterno del centro per migranti della Caritas Fernandes, che frequentava da un paio di anni. Stava attraversando la statale Domiziana proprio per entrare al centro quando è stato preso in pieno dall’automobilista, italiano, che si è fermato chiamando subito i soccorsi.

In poco tempo però una folla di immigrati, qualcuno amico della vittima, si è riunito sul luogo dell’incidente, e l’automobilista è stato costretto a fuggire per non essere linciato. Alla fine sono intervenuti carabinieri e polizia, che hanno riportato la calma mettendo al sicuro l’investitore.


Altre Notizie