Coldiretti, maltempo fa salire del 7% i prezzi delle verdure

Il maltempo fa aumentare i prezzi delle verdure al dettaglio del 7% rispetto allo scorso anno, mentre nei campi gli agricoltori fanno i conti con i danni provocati dal maltempo, che ha devastato le campagne e ridotto le disponibilità sui mercati. E’ quanto emerge dal bilancio stilato dalla Coldiretti sull’impatto della pazza primavera, dai campi alla tavola, diffusa in occasione della premiazione stamani a Roma del primo concorso fotografico “Obiettivo Acqua”.

L’ondata di maltempo fuori stagione – spiega la Coldiretti – ha fatto danni alle produzioni stimati in oltre dieci milioni di euro, tanto che in molte regioni sono state avviate le procedure per la dichiarazione dello stato di calamità.

Si è verificata una vera strage per verdure, cereali, girasole e frutta con danni a vigneti, agrumeti, oliveti e ciliegi ma anche alle infrastrutture, dalle stalle scoperchiate alle strade rurali franate, senza dimenticare le serre distrutte. Tra le colture più colpite ci sono le ciliegie.

L’ondata di maltempo fuori stagione è l’evidente conseguenza dei cambiamenti climatici in Italia dove l’eccezionalità degli eventi atmosferici – ricorda la Coldiretti – è ormai la norma, tanto da aver condizionato nell’ultimo decennio la redditività del settore agricolo. Il risultato è un conto da 14 miliardi di euro in un decennio, tra perdite della produzione agricola nazionale e danni alle strutture e alle infrastrutture nelle campagne.

Condividi questo articolo: 

Altre Notizie