Condizionatore: guida all’acquisto

I condizionatori sono un sistema molto utile per regolare la temperatura degli ambienti chiusi. Al momento sono anche un’opzione molto conveniente per via dei nuovi incentivi: si parla nello specifico della detrazione IRPEF 2019 che andrà dal 50% al 65%, pensata per le famiglie che puntano all’efficientamento energetico del proprio edificio. Da ciò si capisce come questo sia il momento giusto per acquistare un climatizzatore: sia perché sta per arrivare l’estate, sia per via degli incentivi disponibili in questo momento.

Tipologie di condizionatori

Per procedere all’acquisto di un buon condizionatore, serve capire che sul mercato ne esistono di diversi tipi, a partire dal modello classico per eccellenza: il monosplit, che preleva l’aria dall’esterno per poi portarla all’interno, dopo averla raffreddata. Si parla comunque di un modello base con l’unica possibilità del getto di aria fredda, mentre il multisplit è senza ombra di dubbio più versatile. In questo caso il condizionatore ha più uscite per l’aria fredda, pur restando questa l’unica opzione e anche stavolta l’aria viene prelevata dall’ambiente esterno. Rispetto al primo modello, il secondo è pensato per ambienti più grandi e per una diffusione più omogenea dell’aria fredda. Il terzo e ultimo tipo di condizionatore è quello portatile: è privo di unità esterna e non è molto potente, dato che raffredda solo i dintorni. Inoltre richiede di essere posizionato vicino ad una finestra per via del tubo di scarico.

Installazione di un climatizzatore

Ognuno è libero di installare un condizionatore dove desidera, ma bisogna stare attenti a dove viene posizionato quando si fa parte di un condominio. Il problema principale è costituito dal motore esterno che, installato sulla facciata, potrebbe diventare un fattore antiestetico: la legge, non a caso, impone di installare il climatizzatore in una zona che sia poco invasiva da un punto di vista di decoro. Per quanto riguarda le tempistiche, si consiglia di installare l’elettrodomestico in inverno o in autunno, per poter risparmiare sul costo d’acquisto. Per l’installazione, invece, serve fare sempre molta attenzione, perché non è un’operazione semplice. In tal senso il consiglio è di procedere all’installazione del condizionatore con l’assistenza di Yougenio, ad esempio, per essere sicuri che venga fatto correttamente. Ai fini del regolare funzionamento di un climatizzatore, infatti, è fondamentale che a occuparsene siano dei professionisti esperti nella manutenzione della casa.

Aspetti ai quali prestare attenzione

Al momento dell’installazione di un condizionatore, infatti, serve prestare attenzione a una serie di fattori. Per prima cosa bisogna sempre scegliere un climatizzatore le cui dimensioni siano coerenti con l’ambiente da raffreddare, per evitare sprechi energetici. Una volta installato, invece, è fondamentale svolgere una regolare manutenzione dei filtri del climatizzatore e pulire tutte le componenti interne, durante i cambi di stagione. Il tutto per mantenere al top le performance dell’elettrodomestico e per una questione di igiene, dato che nei filtri si possono formare muffe e batteri. Un altro suggerimento utile è di fare un uso intelligente del condizionatore, prestando sempre attenzione al risparmio: meglio accendere il condizionatore e al tempo stesso agire per ridurre le fonti di calore interne, così da ottimizzare ancora una volta i consumi.

Infine, tenete sempre a mente che un climatizzatore non può fare miracoli: in media riesce ad abbassare le temperature di circa 9 gradi, non di meno.


Altre Notizie